Quantcast

Licenziamenti Gianetti Ruote, l’assessore Guidesi: “Mancanza di rispetto per lavoratori e istituzioni”

Il responsabile lombardo dello Sviluppo Economico parla di “caso isolato” e promette: “Ci sono gli strumenti per accompagnare queste situazioni rendendole meno drastiche possibili dal punto di vista sociale"

I lavoratori della Gianetti Ruote: "Siamo delusi e amareggiati"

Sulla vicenda dei licenziamenti arrivati per email ai lavoratori della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto è intervenuto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Guido Guidesi, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della conferenza stampa su “Formare per Assumere”.

«Io ho detto che quello della Gianetti – ha rimarcato l’assessore Guidesi – è un caso isolato dal punto di vista del metodo che hanno utilizzato, che è un metodo che non sta né in cielo né in terra, che ha privato del giusto rispetto i lavoratori, ma anche le istituzioni ed il territorio. Una cosa che noi evidentemente non possiamo permettere e non possiamo accettare».

«Ci sono gli strumenti per accompagnare queste situazioni rendendole meno drastiche possibili dal punto di vista sociale – ha spiegato Guidesi – e c’è il confronto anche con il sindacato come è giusto che sia. Io non nego che rispetto allo sblocco dei licenziamenti ci sia un po’ più di “movimentazione in negativo”, ma non è così allarmante come qualcuno ci dice o ha previsto».

«Noi abbiamo tantissimi casi di imprese che investono – ha detto ancora Guidesi – e il successo degli strumenti che abbiamo messo a disposizione dal punto di vista degli investimenti, statistiche alla mano, ci sta dicendo questo. Abbiamo un tessuto produttivo molto sano, che al 99% ha voglia di fare e vuole investire, è entusiasta, vuole rilanciarsi e lo fa anche attraverso la ricerca di lavoratori. Il nostro ruolo – ha concluso – è quello di connettere tutti i know-how che abbiamo mettendoli a disposizione, oltre ad offrire gli strumenti necessari perché gli obiettivi degli imprenditori siano raggiunti il prima possibile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore