Quantcast

Gianetti Ruote, Uboldi (M5S Saronno): “Il M5S ha cercato di ottenere la proroga del blocco licenziamenti”

Nota di Massimo Uboldi, coordinatore del Movimento 5 Stelle di Saronno, in merito alla chiusura dello stabilimento della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto

Generica 2020

Nota di Massimo Uboldi, coordinatore del Movimento 5 Stelle di Saronno, in merito alla chiusura dello stabilimento della Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto. 

Come M5S abbiamo cercato in tutti i modi di ottenere la proroga della legge del blocco licenziamenti almeno fino a fine anno, in modo da evitare quello che è successo alla Gianetti Ruote di Ceriano Laghetto.

Dopo solo pochi giorni dalla scadenza del blocco, con una comunicazione via mail, si è provveduto al licenziamento di 152 addetti in una azienda in attivo senza il minimo segnale di crisi, e non è purtroppo un caso isolato, anche Emirates a Malpensa taglierà 87 addetti su 152 nel settore cargo, infatti il 6 luglio si è svolto lo sciopero di alcune sigle sindacali, concentrato più su Linate ma che coinvolge anche Malpensa, a dimostrazione della bufera economica che ci colpirà dopo la crisi sanitaria, uno tsunami occupazionale che coinvolgerà il nostro territorio e l’intera Italia e chiamerà tutte le istituzioni ad assumersi il disagio sociale dei tanti problemi connessi a questi atteggiamenti di rifiuto a collaborare su un tema gravoso come quello del lavoro.

Il capogruppo del M5S in Commissione Lavoro Niccolò Invidia ha lavorato incessantemente per ottenere questa proroga, dall’incontro con le parti sociali c’era stata da parte nostra grande disponibilità e un accordo era alle porte, ma serviva collaborazione anche delle altre forze politiche e invece della collaborazione ci siamo ritrovati l’ostracismo del centrodestra con i risultati che abbiamo visto. A certi “Signori” della politica poco importa che intere famiglie, in nome del profitto a tutti i costi, vengano sacrificate al “macello sociale”, zero rispetto verso chi, fino al giorno prima, ha contribuito con il proprio lavoro al benessere dell’azienda di riferimento. Ci auguriamo almeno che in questa protesta portata avanti dai lavoratori della Gianetti sopraggiunga un dialogo tra le parti, e che chiunque sia nella condizione di dare il suo sostegno a queste 152 famiglie lo faccia! Sappiamo che il M5S Regione Lombardia ha fatto richiesta di calendarizzazione di un’audizione tra vertici aziendali e parti sociali in Commissione Attività Produttive, vedremo cosa farà questa Giunta regionale per porre rimedio ai suoi errori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore