Quantcast

Saronno, a due mesi dal voto si anima la campagna elettorale

Molto si svolge sui social, dove tutte le compagini in campo hanno aperto gruppi o pagine, ma ci sono anche diversi eventi in presenza

Elezioni Saronno 2020

A due mesi dalle elezioni comunali, fissate per il 20 e 21 settembre, si delinea sempre più chiaramente la situazione a Saronno.

Con l’ufficialità della candidatura di Luca Longinotti con il Movimento 5 Stelle (la lista è stata certificata dai vertici pentastellati) i candidati sindaco sono 5. Oltre al candidato del M5S ci sono Alessandro Fagioli, sindaco uscente sostenuto da Lega, Forza Itala, Fratelli d’Italia e Saronno al Centro; Augusto Airoldi, con cui ci sono lista civica Airoldi sindaco, Partito Democratico e Tu@ Saronno; Pierluigi Gilli, sostenuto dalla lista civica “Con Saronno” e da una lista che riunisce Itaia Viva, +Europa e Azione; Novella Ciceroni, unica donna in lizza con il gruppo civico Obiettivo Saronno.

Sono giorni di grandi movimenti, iniziative, incontri. Tutti (o quasi) i partiti e le liste stanno uscendo allo scoperto, mostrando piani e programmi. Molto si svolge sui social, dove tutte le compagini in campo hanno aperto gruppi o pagine, ma ci sono anche diversi eventi in piazza, nei quartieri o nelle sedi elettorali predisposte per l’occasione.

Nel centrodestra che si presenta unito al fianco di Alessandro Fagioli la Lega prosegue con i gazebo di tesseramento e con la campagna di affissioni e volantinaggi con la presentazione del lavoro fatto in questi 5 anni di amministrazione, puntando sui temi “forti” come sicurezza, ambiente e opere, con lo slogan “Con il sindaco Fagioli la musica è cambiata” a fare da claim ricorrente: prossimo appuntamento in piazza Volontari del Sangue sabato 25 luglio. Forza Italia è scesa in piazza a inizio luglio a sostegno di Silvio Berlusconi e ha come esponenti in prima linea l’assessore Mariassunta Miglino, impegnata sul fronte della cultura e della scuola, Luciano Silighini e il giovane Federico Marri. Novità per Saronno al Centro, che aggrega sotto di sè anche Il Popolo della Famiglia, mentre Fratelli d’Italia per il momento resta più “nascosta”.

Molto attivo Augusto Airoldi insieme ai gruppi che lo affiancano. Dagli incontri nei quartieri alle presentazioni delle varie anime delle coalizione nella sede di via Garibaldi, nel centrosinistra saronnese c’è parecchio movimento. Molto attivi i giovani della compagine civica, protagonisti della serata organizzata con i nuovi proprietari dell’area ex Isotta Fraschini, con un’aula magna della scuola Aldo Moro piena. Anche il Pd ha organizzato il primo appuntamento pubblico, venerdì 24 luglio in pieno centro con il consigliere comunale di Milano Pacente. Attiva sui social e non solo Tu@ Saronno, con lo storico leader Franco Casali e altri esponenti del gruppo civico concentrati sui temi dell’ambiente e della sostenibilità.

Si è presentato ufficialmente confermando le sue doti di oratore e svariando a tutto campo sui temi caldi in città Pierluigi Gilli, ex sindaco di Saronno dal 1999 al 2009, candidato con la lista civica “Con Saronno” e con i movimenti politici di Italia Viva, Azione e +Europa. Gilli ha presentato nella sede piazza De Gasperi i loghi e cominciato ad esporre i temi sui quali lavorerà insieme al consigliere comunale Francesco Banfi e al gruppo di lavoro che lo affianca, puntando al “ritorno alla normalità”, slogan che Gilli ha fatto suo fin dai primi giorni di candidatura.

Ha cominciato mesi fa e prosegue il lavoro della lista civica Obiettivo Saronno, che ha scelto Novella Ciceroni come candidata sindaco. Sia incontri pubblici, nei quartieri (il Matteotti in particolare, ma non solo), sui social, svariando su temi diversi come la scuola, la famiglia e la sessualità. Uno dei cardini della campagna elettorale del gruppo viola è la difesa dell’ospedale, per cui la Ciceroni e il suo gruppo, di cui fanno parte diversi giovani insieme ai fondatori Luca Amadio, Lorella Moiso, Cristiana Dho e Sara Roccabruna, stanno raccogliendo firme e adesioni: già 600 quelle racimolate nella prima settimana di lavoro, co la possibilità di sottoscrivere la petizione nella sede di via Padre Monti e in diversi negozi del centro di Saronno.

Una volta certificata, comincia la propria attività anche la lista del Movimento 5 Stelle, con i consueti gazebo in mezzo alla gente che i pentastellati organizzano in ogni occasione elettorale. Il candidato sindaco Luca Longinotti ha cominciato a presentare pillole del programma, dall’attenzione ai pendolari all’ambiente, passando dal tema dell’ospedale: “Saronno città a aperta” è lo slogan che i Cinque Stelle hanno fatto loro in questo inizio di campagna elettorale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore