Quantcast

Cislago, Turconi minaccia le dimissioni. La situazione spiegata punto per punto

La consigliera di maggioranza Elisa Turconi minaccia le dimissioni. Ripercorriamo la vicenda delle ultime settimane punto per punto

Consiglio Comunale con le mascherine a Cislago

Non si placa la bufera politica a Cislago. Nei giorni scorsi la consigliera di maggioranza Elisa Turconi ha minacciato di dimettersi nel caso in cui la Lega non prenda una distanza chiara e netta dai presunti sotterfugi politici emersi nelle ultime settimane e di cui il gruppo misto sarebbe protagonista.

Facciamo però un passo indietro e rispieghiamo il più chiaramente possibile l’articolata vicenda.

LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE MARZIA CAMPANELLA

La vera e propria bomba esplode lo scorso 22 aprile, quando l’assessore all’Istruzione e alla Cultura Marzia Campanella annuncia le dimissioni sia dal proprio ruolo di assessore in giunta, sia da consigliera comunale.

Campanella non ha spiegato nel dettaglio le motivazioni che l’hanno portata a tale scelta, ma alla base della decisione presa ci sono dissapori e contrasti con l’amministrazione: «Credo in alcuni valori per me fondamentali, come la fiducia e la sincerità – aveva commentato Campanella, eletta nel 2016 all’interno della lista Cartabia Sindaco –  purtroppo ultimamente la fiducia era venuta a mancare, cosa che era già accaduta in precedenza all’interno dell’amministrazione. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato con me, sia maggioranza che minoranza, ma non mi va di mandare ancora giù bocconi amari e di chiudere occhi e orecchie, non sono fatta per questo».

IL CONSIGLIERE FAGIOLI COMMENTA LE DIMISSIONI DI CAMPANELLA

Il consigliere Cristiano Fagioli, capogruppo del gruppo misto che supporta la maggioranza, con un post su Facebook aveva rivendicato l’operato degli ultimi quattro anni dell’amministrazione Cartabia e così commentato le dimissione dell’assessore Campanella: «Le dimissioni della sig.ra Marzia Campanella nulla hanno a che vedere con l’operato di questa amministrazione, sono state inoltrate per motivi personali che riguardano la sfera della vita privata. La politica è spesso la causa di dissapori, contrasti e prese di posizione, talvolta le problematiche personali non conciliano con il lavoro in un contesto pubblico amministrativo e tutto ciò può portare ad incomprensioni e sviluppi inattesi che in particolari stati d’animo danno vita a conclusioni affrettate. Auguro a titolo personale un futuro roseo e radioso alla sig.ra Marzia Campanella ringraziandola per il proprio operato».

LE ACCUSE AL GRUPPO MISTO

Qualche giorno dopo l’annuncio della Campanella, il consigliere del gruppo di minoranza ViviCislago Claudio Franco, con un post su Facebook aveva commentato le dimissioni dell’assessore, lanciando pesanti accuse al gruppo misto, che sostiene l’attuale maggioranza e di cui il consigliere Cristiano Fagioli è capogruppo, accusandolo di aver osteggiato l’operato dell’assessore Campanella sin dall’inizio e di aver chiesto in passato al gruppo di minoranza, in via informale, di presentare una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore Campanella.

L’amministrazione comunale, da noi più volte interpellata, non ha mai voluto rilasciare dichiarazioni in merito alle accuse del consigliere Franco rivolte al gruppo misto. Il segretario della sezione cislaghese della Lega Corrado Grimoldi, si era limitato a ringraziare pubblicamente l’ex assessore Campanella per il lavoro svolto nei quasi quattro anni di mandato.

LA NUOVA CONSIGLIERA ELISA BIANCO NON SI SCHIERA CON LA MAGGIORANZA

La neo-consigliera Elisa Bianco, entrata ufficialmente nel Consiglio comunale in qualità di consigliera lo scorso 2 maggio in sostituzione della dimissionaria Campanella, decide poi di non schierarsi con il proprio gruppo di maggioranza, ma di aderire al gruppo consiliare di minoranza “Un’idea per Cislago”, di cui è capogruppo Luciano Lista, ex vicesindaco che in contrasto con l’amministrazione nell’agosto 2017 rassegnò le dimissioni.

«Dopo una profonda riflessione – aveva commentato la consigliera Bianco – ho elaborato la mia scelta dettata unicamente dall’aspirazione per quei valori di cui non posso fare a meno. Parlo di lealtà, trasparenza e impegno per il bene comune incondizionato dei concittadini e del paese. Per me è fondamentale essere coinvolta ed essere ascoltata. Solo così potrò dare il mio contributo per quell’azione politica alla quale mi sono sempre ispirata».

FRATELLI D’ITALIA RINNOVA IL PROPRIO APPOGGIO AL SINDACO CARTABIA

Andrea Pellicini, coordinatore provinciale di Fratelli di Italia ha confermato il totale appoggio del proprio gruppo al sindaco Cartabia fino alla conclusione del mandato amministrativo: «A Cislago Fdi si è presentata alle elezioni in una coalizione di centro destra a sostegno del Sindaco Cartabia insieme a Lega e Forza Italia – aveva commentato PelliciniIntendiamo ribadire l’appoggio al Sindaco sino alle fine del mandato previsto per la primavera del prossimo anno. In questi anni, il lavoro del capogruppo Cristiano Fagioli è stato incessante e molto apprezzato».

LA CONSIGLIERA DI MAGGIORANZA ELISA TURCONI MINACCIA LE DIMISSIONI

Arriviamo dunque a domenica 17 maggio, quando la consigliera di maggioranza Elisa Turconi annuncia che si dimetterà nel caso in cui la maggioranza non si dissociasse chiaramente dal comportamento che, secondo le accuse del consigliere Franco, il gruppo misto avrebbe tenuto contro l’ex assessore Campanella.

«La mia decisione non è ancora confermata – spiega la consigliera Turconi, eletta nel 2016 nella lista Cartabia sindaco -. Non mi piace quello che sto vedendo, vorrei una presa di posizione più forte da parte della Lega contro il gruppo misto. Io ero assolutamente all’oscuro, e mai avrei pensato che si potesse arrivare a tanto».

«Ho lavorato con Marzia e so che ha messo l’anima in questi quattro anni – conclude la consigliera Turconi -, questa situazione è davvero vergognosa, non si può accettare tacitamente una cosa così come se niente fosse successo. Mi spiace abbandonare perché so che quest’amministrazione ha fatto tante cose per il paese e i risultati si vedono, però vorrei una presa di posizione forte nei confronti di questi giochi; quindi se si dissociano tutti va bene, se non si dissociano tutti mi dissocerò da sola».

Nel caso in cui la consigliera Turconi si dovesse dimettere, verrebbe sostituita da un altro dei non eletti della lista Cartabia Sindaco (Corrado Grimoldi, segretario della sezione cislaghese della Lega , sarebbe il prossimo in lista), facendo tornare a sette i consiglieri di maggioranza contro i sei della minoranza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore