Quantcast

“L’amministrazione comunale rinunci all’indennità in favore del fondo di solidarietà”

La mozione presentata dal gruppo Cartabia Sindaco prende spunto dalla delibera del 29 luglio 2020, approvata all'unanimità dall'allora Consiglio comunale, con la quale tutti gli amministratori si impegnarono a devolvere i compensi percepiti in favore del fondo di solidarietà

Gian Luigi Cartabia

Una mozione per chiedere la rinuncia delle indennità dell’amministrazione comunale in favore del fondo di solidarietà. È la proposta presentata dal gruppo di minoranza Cartabia Sindaco, depositata in Comune a Cislago lo scorso 30 ottobre.

Come anticipato in occasione del Consiglio comunale di insediamento, l’ex sindaco Gian Luigi Cartabia ha formalmente chiesto all’amministrazione Calegari che, a partire dal mese di novembre 2021 e “fino all’avvenuta risoluzione del periodo di crisi economica e sociale legato allo stato pandemico”, le indennità percepite dal Sindaco, dalla Giunta e dai Consiglieri comunali siano devolute a favore di uno specifico capitolo del bilancio comunale e utilizzate per far fronte allo stato di emergenza sociale ed economica.

La mozione prende spunto dalla delibera del 29 luglio 2020 approvata all’unanimità dall’allora Consiglio comunale: il gruppo consigliare Fratelli d’Italia aveva infatti chiesto la devoluzione dei compensi percepiti dagli amministratori comunali in favore del fondo di solidarietà del Comune di Cislago. Così sindaco, assessori, consiglieri di maggioranza e minoranza si erano impegnati a partire dall’agosto 2020 a devolvere il compenso che ricevuto per il lavoro svolto in quanto amministratori comunali in favore del fondo di solidarietà comunale con l’obiettivo di aiutare imprese e famiglie del territorio in difficoltà.

«Nel luglio 2020 tutti i consiglieri si erano espressi a favore, voglio vedere ora che alcune consigliere sono dall’altra parte cosa faranno» commenta il consigliere Gian Luigi Cartabia, che in Consiglio comunale siede insieme alla compagna di gruppo Marisa Rimoldi.

La mozione dovrebbe essere calendarizzata e discussa in occasione del prossimo Consiglio comunale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore