Quantcast

Limbiate piange l’ambasciatore Luca Attanasio, morto nell’attacco terroristico in Congo

Luca Attanasio, 43 anni e originario di Limbiate, ha perso la vita a seguito di un attacco terroristico al convoglio ONU sul quale viaggiava. Il sindaco ha disposto le bandiere a mezz'asta in segno di lutto

Generica 2020

Limbiate piange la tragica scomparsa del concittadino Luca Attanasio, Ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo e limbiatese di nascita, morto a seguito di un attacco terroristico al convoglio ONU sul quale viaggiava.

Il tragico episodio è stato rilanciato dalle principali fonti nazionali e internazionali. Nell’attacco ha perso la vita anche un militare dell’Arma dei Carabinieri.

Luca Attanasio, 43 anni, nato a Saronno e cresciuto a Limbiate, stava portando avanti diverse missioni umanitarie per la stabilizzazione del Paese africano ed era uno dei più giovani ambasciatori italiani nel mondo.

Dopo le esperienze in Svizzera, Marocco e Nigeria, era diventato capo missione a Kinshasa, nel Congo, con l’obiettivo di portare a termine numerosi progetti umanitari al fianco dei circa mille cittadini italiani attualmente residenti nel Paese del Centro Africa.

Soltanto pochi mesi fa, a novembre, aveva ricevuto il Premio Nassirya per la Pace 2020, conferitogli dall’associazione culturale Elaia «per il suo impegno volto alla salvaguardia della pace tra i popoli e per aver contribuito alla realizzazione di importanti progetti umanitari distinguendosi per l’altruismo, la dedizione e lo spirito di servizio a sostegno delle persone in difficoltà».

Il Comune di Limbiate lo ha ricordato con un comunicato immediatamente diffuso sui canali istituzionali: «Il sindaco, l’amministrazione comunale e tutta la città di Limbiate esprimono alla famiglia e ai cari di Luca il proprio profondo e sincero cordoglio. Un concittadino esempio per molti e soprattutto un giovane ragazzo che amava Limbiate».

Il sindaco Antonio Romeo ha disposto le bandiere a mezz’asta in segno di lutto e ha dichiarato all’agenzia LaPresse: «Siamo increduli e distrutti. Luca era solo un ragazzo, resterà per sempre il nostro fanciullo immortale. Ci scrivevamo spesso, l’ultimo messaggio me l’ha inviato tre giorni fa. Era felice perché finalmente, dopo vent’anni, il Comune di Limbiate è riuscito ad acquisire una villa storica da dedicare ad attività culturali. “Anche i sogni si realizzano”, mi aveva scritto».

Generica 2020

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore