Quantcast

L’avventura di Mimmo in bicicletta: 1700 km da Lomazzo alle pendici dell’Etna

Il lomazzese partirà il prossimo 26 maggio dal paesotto alle porte di Saronno alla volta di Nicolosi, in provincia di Catania. Un viaggio di 1700 chilometri che percorrerà l'Italia da nord a sud, lungo la dorsale tirrenica

Generica 2020

Raccogliere fondi per un progetto di riqualificazione ambientale all’interno del Parco dell’Etna e promuovere una mobilità sostenibile e lenta, alla scoperta del territorio che ci circonda. Sono i due obiettivi che Mimmo Carriero, lomazzese di 56 anni, si propone di raggiungere con il viaggio che intraprenderà il prossimo 26 maggio. Da Lomazzo partirà infatti in sella alla sua bicicletta alla volta della Sicilia, precisamente a Nicolosi, paese all’interno del Parco dell’Etna, in un viaggio di circa 1700 chilometri che percorrerà l’Italia da nord a sud, lungo la dorsale tirrenica.

Si tratta della seconda lunga avventura in bicicletta intrapresa dal lomazzese, che lo scorso anno con la sua due ruote aveva percorso ben 1630 km fino a Taranto, anche in quell’occasione per raccogliere fondi da donare poi in beneficenza ad un’associazione ambientale, la Plasticaqquà (qui l’articolo).

«Quest’anno vado in Sicilia perché la mia azienda ha un ufficio anche a Catania» spiega Mimmo, che lavora per una multinazionale statunitense per la quale si occupa di tematiche ambientali. In concomitanza alla data della partenza verrà poi avviata una raccolta fondi su GoFundMe: «Donerò poi tutto a Circolo Etneo, il circolo di Legambiente di Catania, attivo nell’area del parco dell’Etna. I soldi raccolti serviranno per sostenere un progetto di riqualificazione ambientale nell’area dei Monti Rossi, area che negli ultimi anni è stata devastata e ha subito incendi e alluvioni».

«Mediamente ho calcolato di percorrere 100 km al giorno, ci metterò quindi 17 giorni con arrivo previsto per l’11 giugno a Catania – spiega l’uomo -. Cercherò di evitare le strade provinciali e trafficate». Innumerevoli i luoghi della penisola che attraverserà in sella alla sua bici gravel, da Portofino a Populonia, da Tarquinia alla Costiera Amalfitana, da Tropea allo Stretto di Messina.

Il percorso tracciato da Lomazzo a Nicolosi

La lunga avventura in bicicletta sarà raccontata giorno dopo giorno su una pagina Facebook dedicata: «Lo scorso anno mi hanno seguito in tantissimi – racconta il lomazzese -. Ho ricevuto tanti messaggi di incoraggiamento e soprattutto ho apprezzato i messaggi di persone che mi hanno scritto di aver iniziato a muoversi in bicicletta dopo aver visto la mia avventura».

Intraprenderai questo viaggio da solo? «Principalmente sì. Per alcuni tratti mi accompagneranno degli amici e dei colleghi. Il primo giorno un gruppetto di ciclisti si uniranno a me da Rozzano fino a Pavia. Il giorno successivo altri amici mi accompagneranno per una tappa intera, da Voghera a Genova».

Come ti senti a pochi giorni dalla partenza? «In questo momento sono molto agitato, sto rivivendo le stesse sensazioni dell’anno scorso. Avevo paura che qualcosa non andasse per il verso giusto, poi in realtà dopo le prime pedalate mi ero rasserenato. Spero di avere un’esperienza bella come quella dello scorso anno».

di rizzo_v@yahoo.it
Pubblicato il 13 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore