Quantcast

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica

L’evento organizzato dall’associazione La Rivincita sabato 19 giugno negli spazi del giardino del bar Galli al Teatro di viale Santuario: tanti ospiti, artisti emergenti e buona musica

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica

(foto di Armando Iannone)

Galleria fotografica

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica 4 di 20

Un pomeriggio di festa, dopo mesi di attesa è quello che ci voleva per cominciare con il piede giusto la stagione estiva.  Il 19 giugno si è tenuto nel giardino del “Galli al Teatro”, l’evento “Festa della Musica” organizzato da La Rivincita, associazione culturale, ambientale e ricreativa che ha fatto rientrare Saronno tra le città partner del progetto, patrocinato da Ministeri ed associazioni di categoria, voluto per coinvolgere tutte le realtà italiane a valorizzare il patrimonio socio-culturale e  riqualificare le relazioni sociali e culturali di tutte le istituzioni del territorio nazionale.

Oltre 580 città, 800 associazioni e 26.000 artisti sono così tornati a riempire le piazze e le strade italiane dopo lo stop docuto alla pandemia, con un testimonial speciale, amico de La Rivincita, Edoardo Bennato, che chiuderà la rassegna nazionale lunedì 21 giugno con un concerto al Castello Sforzesco a Milano.

A fare gli onori di casa la presidente de “La Rivincita”, Carmen Federico affiancata dal direttore artistico Luisa Piscitelli, che ha focalizzato l’attenzione sulla significativa importanza della festa, con specifico riferimento ai giovani talenti indipendenti e alle categorie fragili che hanno tanto sofferto in questo periodo di contingenze particolari sottolineando che bisogna lottare per  un futuro migliore.

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica
Carmen Federico e Luisa Piscitelli

«Questa è l’edizione della ripartenza – ha sottolineato Carmen Federico -, c’è una grande voglia di musica, che con il suo super potere è in grado di raggiungere le anime di tutte le persone del mondo, riesce ad oltrepassare ogni tipo di barriera, fisica o culturale che sia perché è di per sé un linguaggio universale e tutti sono in grado di comprenderla».

Nel corso della serata c’è stato un viaggio nella musica pop-rock italiana ed internazionale, dagli Anni ’70 a oggi proposto dagli artisti emergenti portati sul palco da Luisa Piscitelli: Andrea Pacini, Gloria Zaccaria, Alessandra Di Feo, Elisa Bertolini, Arianna Calcaterra, Shanyl Bergamasco, Luigi Risolo, Anastasia Verkhovtsev, Matteo Radaelli e Maysa Bucci.

Tanti gli ospiti che hanno voluto dare il proprio contributo: gli artisti Alice e Fabrizio Vendramin (reduce dai festeggiamenti per i 10 anni dalla vittoria di Italia’s Got Talent), le cui opere hanno arricchito e fatto da cornice al palco, con un gigantesco Freddy Mercury a fare da sfondo ai giovani artisti impegnati; Emanuela Carcano, giornalista Mediaset; Sammy Varin di RPL che supporta e dà voce agli artisti indipendenti; Andrea Depalo con il suo progetto Avanchair; il mago illusionista John Librizzi e tanti altri.

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica

Presenti tanti volti noti della politica e della società civile saronnese e non, che hanno attivamente partecipato all’evento: per la giunta comunale Laura Succi, Ilaria Maria Pagani e Gabriele Musarò, i consiglieri comunali Raffaele Fagioli, Luca Davide, Lorenzo Puzziferri e Nourhan Moustafa, il vicesindaco di Massa, Andrea Cella, gli sponsor Lorenzo Porzano di AcquaFonteviva e Amoroso e Alba Mercadante.

«Ringraziamo i concittadini ed i commercianti saronnesi per il nutrito contributo a “La Rivincita”: Gian Paolo Terrone, Armando Iannone, Emanuela Venturi, Francesca Conti di “Benetton”, Massimo Conte del Ristorante “La Perla”, Mary e Pietro del Bar pasticceria “Buongustaia”, “Speziando” e la Tipografia “Caregnato”».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Giugno 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Saronno torna a vivere con la Festa della Musica 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore