Quantcast

Alfieri al fianco di Airoldi: “Voterete per Saronno, altri invece politicizzano il dibattito”

La pioggia non ha fermato l'incontro in piazza a Saronno organizzato dal Partito Democratico nel pomeriggio di lunedì 31 agosto. Tanti i temi toccati, dalla scuola alla campagna elettorale

Il senatore Alessandro Alfieri a Saronno per supportare Augusto Airoldi

La pioggia non ha fermato l’incontro con i cittadini in piazza a Saronno organizzato dal Partito Democratico nel pomeriggio di lunedì 31 agosto. Ospite d’eccezione il senatore Pd Alessandro Alfieri, membro della Commissione Affari esteri del governo. L’evento è stato introdotto dal candidato sindaco del centrosinistra Augusto Airoldi che ha toccato diversi temi: dai bagolari di via Roma, al traffico, all’inquinamento, all’ospedale della città fino ai servizi comunali a disposizione dei cittadini.

Galleria fotografica

Il senatore Alessandro Alfieri a Saronno per supportare Augusto Airoldi 4 di 10

Si è parlato poi di scuola, tema cruciale dell’incontro : «Come partito abbiamo voluto intervenire a tutti i costi su questo tema – ha commentato il candidato sindaco -.  Un tema che preoccupa molto le famiglie e che ha anche messo in discussione il ministro di riferimento. Dobbiamo riaprire le scuole di  Saronno in sicurezza».

«La scuola è un momento formativo enorme e siamo consapevoli del trauma che hanno avuto nei mesi scorsi tutti gli studenti, in particolare i bambini più piccoli – ha dichiarato la consigliera Pd uscente Rosanna Leotta -. La didattica a distanza, che ha comunque visto l’impegno e la fatica di tanti insegnanti, non ha potuto raggiungere tutti gli studenti di questa nazione e quindi non può essere la soluzione. Tornare a scuola non vuol dire tornare alla normalità. Le limitazioni che sono comprese nei protocolli che il governo, con l’aiuto della comunità tecnico scientifica e del MIUR, ha inviato ai dirigenti scolastici stanno creando preoccupazione nel mondo delle famiglie e della scuola. Riaprire le scuole mentre ripartono i focolai non è semplice pur essendo indispensabile».

Duro poi l’attacco rivolto contro l’amministrazione Fagioli: «A Saronno non sono state date risposte alle domande dei dirigenti scolastici, che hanno fatto delle richieste precise all’amministrazione – continua Leotta -. Il sindaco dice che le nostre classi sono abbastanza grandi per poter mantenere la distanza di sicurezza tra gli alunni. L’unico tentativo che questa amministrazione ha fatto è stato quello di assumere 10 educatori in più per i nidi e le scuole d’infanzia. Nulla è stato organizzato per modificare orari dei mezzi di trasporto, viabilità, soste delle macchine al fine di far defluire il traffico ed evitare assembramenti. Ci auguriamo che le nostre famiglie, i nostri docenti, i nostri bimbi e i nostri giovani siano messi in grado di affrontare nel modo migliore questo momento di emergenza».

Ha preso infine la parola il senatore Pd Alessandro Alfieri, che ha ribadito il supporto del proprio partito ad Airoldi: «Voterete per Saronno, bisogna quindi parlare dei temi della città.  Salvini invece vuole politicizzare lo scontro, vuole che nell’agenda politica entrino i temi dell’immigrazione, non c’entra nulla. Fagioli fa il Salvini in sedicesimo, perché non avrà mai il coraggio di dire ai piani alti del suo partito che c’è qualcosa che non va. Volete uno che fa l’esecutore di quello che dice Salvini o volete uno che ha in testa un progetto che parla ai saronnesi e alle saronnesi? Noi ci siamo e ci saremo, ma non verremo qui a dirvi quello che dovete fare a Saronnoha concluso Alfieri -,  l’autonomia dei territori è fondamentale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Settembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il senatore Alessandro Alfieri a Saronno per supportare Augusto Airoldi 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore