Quantcast

A Cislago il gruppo Cartabia Sindaco chiede di ricordare Norma Cossetto

Studentessa istriana, nell'ottobre del 1943 fu imprigionata, seviziata e violentata dai partigiani slavi e poi gettata in una foiba

Generica 2020

Intitolare un luogo pubblico a Norma Cossetto, studentessa istriana di 23 anni, imprigionata, seviziata e violentata dai partigiani slavi e poi gettata in una foiba nell’ottobre del 1943.

È la richiesta presentata all’amministrazione comunale di Cislago nella mozione della consigliera Marisa Rimoldi del gruppo Cartabia Sindaco, in occasione del prossimo 10 febbraio, il Giorno del Ricordo, la  giornata istituzionale indetta dal 2004 per ricordare “la tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

“In diverse città italiane e straniere è stata ricordata l’uccisione della giovane studentessa istriana, Norma Cossetto sequestrata, violentata e gettata in una foiba dalle bande titine nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 1943, mediante meritorie iniziative che hanno riscosso, laddove presentate, un buon esito e un consenso della cittadinanza – si legge nella mozione del gruppo di minoranza . Norma Cossetto, vittima dell’odio anti-italiano che nel 1943-1945 sfociò nell’orrore delle foibe e nella vergogna dei campi di concentramento titini e alla cui memoria nella nostra città ancora non esiste un luogo intitolato, incarna il sacrificio di tantissime donne che ancora oggi, purtroppo, sono oggetto di violenza, discriminazione e sopraffazione e in primo luogo rappresenta la necessità di non dimenticare gli orrori e le violenze di un periodo storico che ha segnato il nostro paese”.

Da qui la richiesta al Consiglio comunale di Cislago di “intitolare un luogo della nostra città, preferibilmente un parco pubblico”, alla Cossetto, a cui nel febbraio 2005 venne conferita la Medaglia d’Oro al Merito Civile dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore