Quantcast

50 mila“Post-it” contraffatti, la Guardia di Finanza di Monza denuncia due imprenditori

Oltre 12 milioni di fogli adesivi taroccati scoperti dalle Fiamme Gialle brianzole in due magazzini a Lissone e Monza

Generica 2020

50 mila “Post-it” contraffatti, oltre 12 milioni di pagine adesive del noto marchio americano taroccate e scoperte dalla Guardia di Finanza di Monza.

Le indagini delle Fiamme Gialle nell’ambito di un’indagine di polizia giudiziaria svolta sotto il coordinamento della Procura della Repubblica hanno portato al maxi sequestro in due grandi magazzini, con sede a Monza e Lissone e di proprietà di società gestite da cittadini cinesi.

Gli amministratori delle due imprese brianzole sono stati così immediatamente denunciati alla Procura della Repubblica di Monza per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, oltre che per commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà intellettuale.

Le successive investigazioni, svolte mediante riscontri di natura documentale e sopralluoghi, hanno permesso di ricostruire e risalire la filiera di distribuzione e commercializzazione, individuando il principale fornitore in provincia di Roma, a Tivoli, perquisito: in un capannone sono stati trovati migliaia di blocchetti di differenti forme, colori e dimensioni, stoccati su numerose scaffalature, identici a quelli già sequestrati in Lombardia. Il materiale contraffatto è stato sequestrato e i due amministratori denunciati all’autorità giudiziaria inquirente.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore