Quantcast

Smart 2021, più controllo del territorio tra Brianza e Milanese

È stato avviato in questi giorni il progetto Smart 2021 che, finanziato da parte di Regione Lombardia, prevede l'adesione dei comandi di Polizia Locale di Limbiate, Bovisio Masciago, Ceriano Laghetto, Cesate, Cogliate, Solaro e Varedo

polizia locale generica

È stato avviato in questi giorni il progetto Smart 2021 che, finanziato da parte di Regione Lombardia, prevede l’adesione dei comandi di Polizia Locale di Limbiate, Bovisio Masciago, Ceriano Laghetto, Cesate, Cogliate, Solaro e Varedo. Il progetto prevede la realizzazione di servizi di pattugliamento sul territorio con estensione dell’orario lavorativo alla fascia serale, notturna e festiva mediante la costituzione di una Centrale operativa unificata. 

L’obiettivo è realizzare un controllo del territorio al fine di raggiungere più alti standard di sicurezza per i cittadini attraverso l’incremento dei servizi.

Si tratta di uno dei vari progetti attivati in questi mesi a livello sovraccomunale, collaborando direttamente con le forze dell’ordine e con gli enti preposti. Ad esempio, il Progetto Parchi, che porterà anche a Solaro un impegno concreto nel contrastare le forme di dipendenza e gli atti criminali che gravitano attorno alla vendita di sostanze stupefacenti grazie alla collaborazione con le autorità e le associazioni sanitarie e sociali. Il progetto è considerato una questione estremamente delicata e bisognosa dell’attenzione di tutte le parti e soprattutto della professionalità indiscussa delle forze dell’ordine, in particolare di quelle del territorio.

«Ben consapevoli della problematica dello spaccio di sostanze stupefacenti in tutta la zona delle Groane, vogliamo esprimere piena solidarietà alla cittadina cerianese colpita dalla devastante perdita di un amico a quattro zampe – commenta Il sindaco di Solaro Nilde Moretti -. Dopo aver appreso della morte del cane per intossicazione da sostanze stupefacenti, abbiamo subito verificato la situazione con le forze dell’ordine del territorio di competenza e dunque la caserma dei Carabinieri di Solaro e la compagnia di Carabinieri di Rho ed il fatto è risultato essere accaduto nel giardino di un’abitazione del territorio comunale di Ceriano Laghetto, dove la vittima è residente, e dunque denunciato ai Carabinieri della caserma di Cesano Maderno.
Dal nostro punto di vista, non si tratta di una questione di dove, come in modo assolutamente scorretto e non veritiero è stata manipolata l’informazione, ma di cosa è successo. L’impegno nel contrastare questi fenomeni criminali non è un lavoro da dilettanti e non è un argomento da trasformare in spettacolo, bensì una faccenda seria da trattare ai livelli preposti come quest’Amministrazione sta facendo, partecipando con i suoi effettivi alle riunioni convocate dagli enti superiori e confermando la propria piena disponibilità a iniziative come Smart 2021 e Progetto Parchi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore