Quantcast

Letture del martedì al Matteotti, Angaroni (Pd): “Un cuore pulsante nel parco di via Amendola”

Dall'esponente del Pd Saronno e presidente della Commissione Cultura arrivano parole al miele per una delle diverse iniziative estive messe in campo per rilanciare il quartiere Matteotti: "Stupita. L’intento è proprio quello di voler riqualificare e valorizzare questo quartiere"

Generica 2020

Chiara Angaroni, esponente del Pd Saronno e presidente della Commissione Cultura, commenta in modo estremamente positivo l’iniziativa delle “Letture del martedì”, una delle tante messe in campo durante l’estate per il rilancio e la valorizzazione del quartiere Matteotti di Saronno. 

Cultura e poesia, tra la gente e per la gente, così si potrebbe riassumere la bella iniziativa svolta ieri sera al quartiere Matteotti e supportata da alcuni giovani delle liste di maggioranza. Martedì sera c’era un cuore pulsante nel parco di Via Amendola al Matteotti, una serata che profuma di Poesia: Il Martedì delle Letture.

E’ stato coinvolgente vedere le persone riunite in cerchio, con le dovute distanze di sicurezza, intente ad ascoltare passi di libri o poesie lette da altre persone del pubblico. Un modo semplice e diretto per apprezzare la Letteratura e dare la possibilità ad ognuno di leggere qualcosa.

Come ho sempre sostenuto, la cultura è uno strumento che fa riscoprire il valore della socialità: stare seduti insieme, in cerchio, all’aria aperta, lontani dalla televisione e dai social. Un modo per rieducare ai valori della condivisione e della relazione. Grazie a serate così intime ci si apre al confronto su tematiche importanti attraverso le pagine di un libro. Ieri sono state lette tante poesie: pezzi di Neruda, Shakespeare, Livia Chandra Candiani. Un signore ha letto una storia breve scritta da lui. Io stessa ho letto una poesia di Tali Sorek, una bambina che durante la guerra del Kippur scrisse “Avevo una scatola di colori”.

Sono rimasta stupita dall’ardore di chi ha reso possibile questa magia, l’intento è proprio quello di voler riqualificare e valorizzare questo quartiere. Portare la Poesia in Periferia. Serate culturali come queste possono davvero contribuire alla rieducazione sentimentale ed emotiva delle persone, allontanare i giovani da alcune situazioni di disagio, far riscoprire la bellezza della lettura ed il valore della socialità, dare modo agli altri di leggere pezzi scelti da loro, scoprire tanti talenti che si nascondono in città.

La cultura riesce così a creare un ponte perché essa non è isolamento ma Relazione. Cultura non sono circoli chiusi ma è apertura verso gli altri.

Il confronto che si crea stando insieme è impagabile. Mi ha ricordato quelle serate, da bambina, quando si stava all’aperto ad ascoltare i racconti e gli aneddoti dei più anziani.

Chiara Angaroni PD, Presidente Commissione Cultura

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore