Quantcast

Spaccio nei boschi, quattro in manette

Centinaia gli episodi di cessione documentati e 29 le persone identificate ad acquistare la droga, tutti segnalati all’autorità competente quali assuntori

Generica 2020

Spaccio nei boschi e non solo, quattro persone, 3 cittadini marocchini ed un italiano, sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Cantù. 

I reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso sono stati commessi dal 2019 a dicembre 2020, nei comuni di Merone (CO), Monguzzo (CO) e Merate (LC).

L’attività è partita dagli approfondimenti investigativi avviati nel corso del settembre 2020 a seguito di cessioni di sostanze stupefacenti di vario genere, per lo più cocaina, marjuana, eroina e hashish, commesse dai cittadini marocchini e dall’italiano nelle aree boschive comprese nei comuni di Merone e Monguzzo. 

Centinaia gli episodi di cessione documentati e 29 le persone identificate ad acquistare la droga, tutti segnalati all’autorità competente quali assuntori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore