Quantcast

Gian Luigi Cartabia non è più sindaco di Cislago. “Lascio sereno, abbiamo portato a casa tanti risultati”

L'ormai ex sindaco di Cislago Gian Luigi Cartabia saluta la cittadinanza e commenta i quasi cinque anni di amministrazione

Generica 2020

«Devo ringraziare il mio gruppo e i dipendenti comunali perché in questi quasi cinque anni abbiamo lavorato in modo più che positivo e abbiamo portato a casa tantissimi risultati, le opere che abbiamo fatto lo dimostrano».

Inizia così il saluto alla cittadinanza dell’ormai ex sindaco di Cislago Gian Luigi Cartabia, nel giorno in cui sono diventate effettive ed irrevocabili le dimissioni presentate lo scorso 22 gennaio, arrivate in seguito a mesi di continue crisi nel gruppo di maggioranza (qui un breve riassunto).

«Abbiamo fatto tanto, parlo del campo sportivo, della viabilità, dei lavori fatti alle scuole con la sostituzione dei serramenti, la messa a norma di tutti gli impianti, la sistemazione di piazza Trieste, il Wi-Fi nelle aree pubbliche che sarà attivo a breve, i lavori sull’illuminazione pubblica che sarà presto tutta a led – dichiara l’ex primo cittadino -. Poi come amministrazione abbiamo speso qualcosa come 300 mila euro per sostituire nelle strutture comunali i tetti in eternit, l’ultimo lavoro è stato il magazzino del Comune».

Il fiore all’occhiello per Cartabia rimane la nuova biblioteca: «È un lavoro che mi ha sempre appassionato, così come mi ha fatto molto piacere aver sistemato è la questione piuttosto precaria dei vigili urbani, con l’ultimo inserimento del nuovo comandante dei vigili. Vado via sereno perché tutti i giorni ero in Comune a portare avanti l’impegno che ci siamo presi con i cittadini e abbiamo portato a casa quasi tutto il programma elettorale ad eccezione di alcuni particolari che purtroppo non abbiamo definito».

Rimane però l’amarezza di non aver concluso naturalmente il mandato amministrativo: «Purtroppo mi rammarico del fatto che qualcuno non ci ha permesso di chiudere gli ultimi mesi, non dandoci quell’appoggio nel momento in cui si dovevano approvare in Consiglio comunale determinate cose importanti per le amministrazioni comunali, come la variazione di bilancio, con delle motivazioni che secondo me non reggevano un voto contrario».

Infine Cartabia rivolge un ringraziamento alla cittadinanza: «Mi fermano tutti i giorni ringraziandomi per quello che abbiamo fatto per Cislago, perché il paese da tempo non vedeva delle opere così consistenti fatte sul territorio».

Si prospetta quindi ora per Cislago la nomina di un commissario prefettizio, in attesa delle prossime elezioni amministrative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore