Quantcast

Troppe code alle poste: i sindaci di Garbagnate, Cesate e Solaro chiedono l’ampliamento degli orari degli uffici

Anche i sindaci di Bollate, Novate Milanese, Senago e Baranzate si uniscono alla richiesta formale inviata al Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, per chiedere l'ampliamento degli orari degli uffici postali del Nord Ovest Milanese

Generiche

Troppe code alle poste, tra attese infinite e disagi causati soprattutto ai più anziani. È il motivo per cui alcuni sindaci del Nord Ovest Milanese, tra cui quelli dei Comuni limitrofi di Solaro, Cesate e Garbagnate Milanese, hanno chiesto ufficialmente a Poste Italiane un ampliamento degli orari degli uffici.

Una richiesta formale è stata inviata in data 16 dicembre 2020 al Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, e per conoscenza al Direttore della Filiale Milano 2 Nord, Dario Marigliano, a firma dei sindaci di Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese, Novate Milanese, Senago e Solaro, per chiedere l’ampliamento dell’orario di apertura degli uffici postali della zona secondo lo schema adottato prima della fase più acuta dell’emergenza Covid.

«L’istanza nasce dalla necessità di tutelare tutti i cittadini utenti, in particolare i più anziani, costretti a lunghe code all’esterno, disagio accresciuto dalle basse temperature che caratterizzano questo periodo dell’anno», le motivazioni condivise dai sindaci.

Di seguito, il testo integrale della lettera con i nomi dei firmatari.

Oggetto: Richiesta ampliamento orario uffici postali comuni del Nord Ovest

Egregio Dott. Lasco, nonostante le diverse segnalazioni effettuate dai Sindaci del nostro Territorio, constatiamo purtroppo che nulla è stato modificato in merito agli orari degli uffici postali.

In queste settimane noi Sindaci abbiamo riscontrato code sempre più lunghe fuori dagli stessi. Disagio acuito dalle temperature rigide che ci accompagneranno almeno per qualche mese, per tutti gli utenti ma in particolare per quelli più anziani.

Per questi motivi siamo nuovamente a segnalare l’estrema urgenza della riapertura degli uffici postali dei nostri Comuni, così come da orari precedenti alla fase più acuta dell’emergenza Covid.

Sappiamo bene dell’impegno messo da Poste italiane a tutela degli utenti e dei propri dipendenti, è lo stesso che abbiamo messo nei nostri uffici per garantire servizi essenziali durante questa emergenza.

Crediamo sia giunto il momento però di ritornare ai vecchi orari che permettevano sicuramente un servizio migliore per i nostri cittadini. Nella lettera di risposta ad alcuni amministratori avete affermato che l’azienda avrebbe proseguito un costante monitoraggio, al fine di valutare le azioni necessarie da intraprendere per gli Uffici Postali indicati.

Dopo alcune settimane, vi chiediamo a quali scelte abbia portato questo monitoraggio, e quali siano i motivi per cui non sono ancora stati ripristinati i vecchi orari.

Rimaniamo a disposizione per qualunque confronto utile, e con l’occasione porgiamo cordiali saluti.

Luca Elia, Sindaco di Baranzate
Francesco Vassallo, Sindaco di Bollate
Roberto Vumbaca. Sindaco di Cesate
Daniele Davide Barletta, Sindaco di Garbagnate Milanese
Daniela Maldini, Sindaco di Novate Milanese
Magda Beretta, Sindaco di Senago
Nilde Moretti, Sindaco di Solaro

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore