Quantcast

Riorganizzazione dei treni per Malpensa. Gilli presenta interpellanza sull’eliminazione del collegamento Saronno – Milano centrale

Il capogruppo di "Con Saronno" ha invitato il sindaco Airoldi a farsi promotore di iniziative volte a sottolineare alla Giunta regionale le ricadute negative sulla città che seguirebbero l'abolizione del servizio ferroviario Saronno - Milano centrale.

Malpensa Express  stazione Saronno

È un’interpellanza rivolta al sindaco Augusto Airoldi quella presentata dal capogruppo di “Con Saronno” Pierluigi Gilli, nonché presidente del Consiglio comunale della città, relativa alla notizia della volontà da parte di Regione Lombardia di riorganizzare i servizi ferroviari verso Malpensa alla luce della costruzione della ferrovia Gallarate-Malpensa T2, iniziata lo scorso agosto.

Come saranno i treni per Malpensa con le nuove linee previste

Nella delibera XI/7032 della Giunta regionale infatti, si ipotizza, tra le altre cose, la soppressione del collegamento tra Saronno e Milano centrale, oggi possibile con la tratta Malpensa – Milano centrale. La nuova riorganizzazione prevederebbe di far passare infatti il Malpensa Express diretto a Milano centrale da Gallarate (e non più quindi da Saronno) e quello per Milano Cadorna continuerebbe a passare invece per Saronno.

Pierluigi Gilli

Gilli (nella fotografia sopra) sottolinea nell’interpellanza che tramite il collegamento Saronno – Milano centrale, “la stazione di Saronno e quelle dei paesi limitrofi, con un enorme bacino di utenza, è connessa al sistema ferroviario nazionale ed internazionale in modo diretto, con un’unica tratta, senza necessità di trasbordi su altre linee o mezzi di trasporto (la metropolitana)”. Per l’ex sindaco della città, la perdita di questo servizio costituirebbe “un sensibile vulnus all’attrattività di Saronno”. 

Da qui l’invito al sindaco Airoldi e all’amministrazione comunale da lui guidata, di farsi promotore di iniziative, eventualmente insieme ai Comuni che afferiscono alla stazione ferroviaria di Saronno, volte a sottolineare alla Giunta regionale le ricadute negative sulla città di Saronno che seguirebbero l’abolizione del  servizio ferroviario Saronno – Milano centrale. “Abolizione – conclude Gilli -, che appare insensata in via sistemica e contraddittoria con la sempre più auspicata possibilità di offerta di trasporto pubblico nell’interesse generale ambientale”.

Valentina Rizzo
rizzo_v@yahoo.it
Raccontiamo la provincia di Varese e le sue numerose comunità. Un giornale accessibile a tutti, finanziato dai suoi lettori. Abbonati anche tu a VareseNews per supportare il nostro lavoro.
Pubblicato il 12 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore