Quantcast

Addio all’ex assessore di Saronno e Limbiate Paolo Ferrante, il ricordo di Alessandro Merlotti

Fu assessore all’urbanistica a Saronno dal 1992 al 1999 e a Limbiate dal 2013. Architetto con studio a Milano, ha elaborato numerosi piani di governo del territorio e firmato tanti progetti in tutta Italia

Varie

Il mondo della politica di Saronno, ma anche i professionisti che si occupano di urbanistica, piangono la scomparsa di Paolo Ferrante, classe 1948, architetto, titolare di uno studio a Milano e negli anni impegnato con diversi incarichi in amministrazioni comunali ed enti pubblici.

Assessore all’urbanistica della città di Saronno dal 1992 al 1999, ha poi ricoperto lo stesso incarico, con le deleghe anche a edilizia privata e promozione dello sviluppo economico della città di Limbiate dal 2013. Consigliere comunale a Bollate dal 1985 al 1990, ha anche ricoperto l’incarico di vicepresidente del Parco Regionale delle Groane.

Lo ricorda, commosso, l’attuale assessore del Comune di Saronno Alessandro Merlotti, anch’egli architetto: «È scomparso l’ex assessore Paolo Ferrante. Architetto, laureato in giurisprudenza, urbanista, relatore di tesi, tante cose, tutte fatte bene. Uomo di apparato del PCI, poi PDS, poi DS. Caro Paolo, ti ho conosciuto poco durante la tua attività amministrativa, ti ho conosciuto meglio negli ultimi quindici anni, quando eri sempre pronto per un consiglio o un suggerimento. Mi meravigliai quando seppi del tuo progetto per la nuova chiesa di Montegrosso d’Asti, paese di origine della tua famiglia (condividiamo, in minima parte, la provenienza dal Monferrato Astigiano): nella mia ingenuità, mi chiedevo come un omone comunistone come te potesse disegnare la casa del Signore, ma le vie del Signore, e degli architetti, sono infinite…Fosti il primo a scrivermi dopo la nomina ad assessore alla Rigenerazione Urbana: “Alessandro carissimo, bighellonando in internet sono capitato a Saronno ed ho scoperto che sei seduto sulla quella che fu la mia cadrega dal 1992 al 1999. Sono veramente felice per Saronno, un po’ meno per te perché ci si fa un mazzo tanto. Ma ci sono anche grandi soddisfazioni e te le auguro tutte, per i prossimi dieci anni” – ricorda Merlotti -. Ti chiamai per ringraziarti, e ti chiesi di svelarmi il segreto per governare una materia così scottante e scivolosa come l’urbanistica saronnese, con il supporto delle “anime belle della Sinistra”. Ti mettesti a ridere, mi consigliasti di dedicarmi alla comunicazione, alla condivisione, alla partecipazione, ma alla fine convenisti che puoi impegnarti quanto vuoi, ma nella testa di alcuni tipi di persone, pur impegnandoti al massimo, non riuscirai mai ad entrare. Buon viaggio, con la tua camicia a maniche corte, la tua cravatta, la tua sigaretta…».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore