Quantcast

La lite sul treno, l’ulivo per Silvia e Alessandro e il risarcimento di Stefano Binda nel podcast del 24 maggio

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker, Spotify e sul nostro canale Youtube

ulivo silvia e alessandro

Le principali notizie di martedì 24 maggio

Aveva accoltellato il cliente di un bar a Pescara, trovato e fermato a Busto Arsizio

Si nascondeva da alcuni parenti a Busto Arsizio l’uomo che lo scorso 14 maggio ha colpito con numerose coltellate l’avventore di un bar a Pescara. La vittima è un 48enne di Fontanelle che, dopo essere stato ferito, avrebbe evitato di essere investito dal suo aggressore in fuga. I Carabinieri del Comando provinciale di Pescara lo hanno arrestato a Busto. Per lui l’accusa è di tentato omicidio

 Si picchiano sul treno con una catena, arriva la polizia che blocca un linciaggio

La Polizia di Gallarate ha arrestato un magrebino 34enne accusato di minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni e interruzione di servizio pubblico e denunciato in stato di libertà un 48enne italiano per lesioni ed interruzione di pubblico servizio. I due sono stati protagonisti di una lite violenta con una catena di ferro a bordo del treno. Gli agenti intervenuti per dividere i due hanno dovuto affrontare anche la resistenza degli amici del cittadino marocchino che volevano evitarne l’arresto e aggredire l’italiano. 

Un ulivo a San Fermo per Silvia e Alessandro, vittime della tragedia del Mottarone

Sono stati ricordati con un ulivo Silvia Malnati e Alessandro Merlo, due delle vittime della tragedia sul Mottarone avvenuta un anno fa. In occasione dell’anniversario l’albero è stato piantato nel parco di via Pergine a San Fermo, il quartiere che li ha visti nascere, dove si sono conosciuti e innamorati e dove avevano iniziato a costruire la loro vita insieme, stroncata il 23 maggio 2021.

Caso Lidia Macchi, Stefano Binda chiede oltre 300mila euro di risarcimento

Davanti alla quinta sezione penale della corte d’appello di Milano si è svolta l’udienza per la discussione della richiesta di indennità per ingiusta detenzione presentata dai legali di Stefano Binda, il 54enne di Brebbia arrestato nel 2016 con l’accusa di essere l’assassino di Lidia Macchi, uccisa nel gennaio 1987 nei boschi di Cittiglio. Binda ha chiesto un risarcimento di 303.000 euro per i 1.286 giorni di ingiusta detenzione, come ha spiegato.

Regione finanzia lo studio idrogeologico per mettere in sicurezza il Margorabbia

Regione Lombardia, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, ha approvato un accordo di collaborazione con la Comunità Montana Valli del Verbano per la redazione di uno studio idrogeologico e ambientale allo scopo di indirizzare al meglio gli interventi di riduzione del rischio idraulico e prevenire eventuali criticità del torrente Margorabbia e corsi d’acqua dei territori interessati. 160 mila euro il contributo regionale previsto.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme SpreakerSpotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore