Quantcast

A Rovellasca Medaglia d’onore a Ferdinando Tipaldi, carabiniere che rifiutò di aderire alla Rsi e venne internato

Tipaldi, carabiniere, trovatosi di stanza a Bolzano nell’anno 1944 e con giuramento di fedeltà al re, rifiutò il giuramento di fedeltà alla RSI: la conseguenza fu l’internamento in un campo di concentramento

Generica 2020

Nel Giorno della Memoria a Rovellasca il Prefetto di Como Andrea Polichetti e il sindaco di Rovellasca Sergio Zauli, dinanzi alle autorità militari e civili, hanno conferito la “Medaglia d’onore a cinque cittadini italiani, militari e civili deportati e internati nel lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti”. Tra questi Ferdinando Tipaldi, oggi deceduto, i cui familiari sono residenti a Rovellasca.

La cerimonia si è tenuta presso Pinacoteca di Como. Ferdinando Tipaldi, carabiniere, trovatosi di stanza a Bolzano nell’anno 1944 e con giuramento di fedeltà al re, rifiutò il giuramento di fedeltà alla RSI: la conseguenza fu l’internamento in un campo di concentramento.

Al termine della Guerra tornò a ricoprire il ruolo di carabiniere ottenendo due medaglie al valore militare. Ha ritirato la medaglia per lui, il figlio Lucio Tipaldi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore