Quantcast

Al via la seconda parte del progetto “Sistemi verdi nel Plis dei Mughetti”

I Comuni di Gerenzano e Origgio hanno approvato il progetto definitivo-esecutivo, che prevede interventi a tutela della fauna e per la valorizzazione delle aree verdi

Generica 2020

Al via al Parco dei Mughetti nuovi interventi per la tutela della fauna e per la valorizzazione e lo sviluppo delle aree verdi. Le Giunte comunali di Gerenzano e di Origgio hanno infatti approvato a fine dicembre 2021 il progetto definitivo-esecutivo “Sistemi Verdi nel Plis dei Mughetti”.

Il progetto prevede la creazione nel Comune di Gerenzano di una pozza di abbeverata per la fauna selvatica di circa 4 metri quadrati e di una siepe arboreo-arbustiva per la connessione tra la siepe già realizzata dal Comune di Gerenzano nel 2011 e il bosco adiacente alla ferrovia: nello specifico verranno piantumati 78 arbusti, particolarmente idonei per la nidificazione dell’avifauna in primavera-estate e per l’alimentazione in autunno-inverno e 35 alberi.

Anche nel territorio del Comune di Uboldo è prevista la creazione di una pozza di abbeverata ed inoltre la posa di cassette-nido per uccelli silvicoli e di bat-box per pipistrelli.

In tutti e quattro i Comuni convenzionati (Origgio, Uboldo, Gerenzano e Cerro Maggiore), è infine prevista la posa di specie tipiche del paesaggio agrario come gelsi, salici, querce, aceri e pioppi neri e per il periodo di un anno attività di manutenzioni necessarie a garantire l’efficacia degli interventi, dallo sfalcio delle erbe infestanti all’irrigazione di piante e arbusti.

L’intervento avrà un costo di circa 13.300 euro e sarà interamente finanziato dal cosiddetto “Fondo aree verdi”, risorse riscosse nel corso del 2017 dai quattro Comuni convenzionati per la gestione del Plis dei Mughetti. Il fondo in questione è stato istituito dal comma 2 bis 1 dell’articolo 43 della legge regionale 12/05: la normativa prevede che “gli interventi che sottraggono superfici agricole nello stato di fatto sono assoggettati ad una maggiorazione percentuale del contributo di costruzione, determinata dai Comuni entro un minimo dell’1.5% e un massimo del 5%, da destinare obbligatoriamente a interventi forestali a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità”.

di rizzo_v@yahoo.it
Pubblicato il 11 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore