Quantcast

Saronno piange e ricorda Alessandro: “Buon cammino, rimarrà il tuo esempio”

L’ultimo saluto, struggente, si è tenuto l’8 gennaio in una chiesa Prepositurale piena e attenta nell'ascolto della lettera commossa letta dai compagni scout e quella dei genitori, Francesco e Daniela

Generica 2020

Gli scout, l’Avis, il gruppo di appassionati della montagna Fedeli e Ribelli, il liceo GB Grassi, i membri della Casa di Marta, amministratori comunali e tantissimi cittadini e associazioni.

Tutta Saronno si è unita alla famiglia di Alessandro Bisi, il 21enne scomparso sul Monte Legnone, in provincia di Lecco, martedì 4 gennaio.

L’ultimo saluto, struggente, si è tenuto l’8 gennaio in una chiesa Prepositurale piena e attenta nell’ascolto della lettera commossa letta dai compagni scout e quella dei genitori, Francesco e Daniela, accompagnati dai fratelli di Alessandro, Federico e Stefano, dai nonni e dai parenti.

Tra i ricordi e le parole postate sui social, quelle del sindaco di Saronno Augusto Airoldi: «La morte di una persona è sempre un fatto dirompente. Quando colpisce un giovane amico, un familiare o, addirittura un figlio o un fratello, genera smarrimento, suscita domande esistenziali che mettono in discussione il senso stesso dell’esistenza – ha scritto -. La morte di Alessandro Bisi ci appare, oggi, in tutta la sua assurdità. Scuote dal profondo ciascuno di noi, sicuramente me. Interroga, fino alla radice, la fede dei credenti, sicuramente la mia. Anche un fatto drammatico come questo può, però, indurci a riflettere sui valori ultimi della nostra esistenza. A nome mio personale, dell’amministrazione comunale e di tutti i dipendenti comunali esprimo fraterna vicinanza e cordoglio alla famiglia in questo momento di grande dolore».

Anche l’assessore all’Ambiente Franco Casali ha postato un ricordo commosso: «Ho conosciuto Alessandro sia come Scout, coetaneo e amico di mia figlia Chiara e delle altre ragazze e ragazzi del loro Clan, sia per la sua passione per la bicicletta, e più di recente per la sua attività di meccanico ciclista che svolgeva con grande competenza e passione – ha scritto Casali -. Lo ricorderò sempre cortese, sorridente e disponibile, come é stato in tutti gli anni della sua breve vita, quando gli consegnavo la mia bicicletta per una riparazione che, ogni volta che poteva sistemava subito, o quando mi aveva mostrato felice e orgoglioso la sua nuova bicicletta appena assemblata. Una grande e crudele perdita per la famiglia, gli amici e la nostra comunità. Buon nuovo cammino Alessandro!».

Struggente anche il ricordo dell’assessore Alessandro Merlotti: «Una notizia tremenda…sarà che ti chiami Alessandro, come me, sarà che mio figlio, tuo coetaneo, si chiama Francesco, come tuo papà, che è un mio caro compagno del liceo, sarà che ti incrociavo quasi tutti i giorni in via Genova, mentre provavi le biciclette che aggiustavi…non riesco a pensare ad altro».

Recuperato il corpo di Alessandro Bisi, l’alpinista di Saronno deceduto in Valsassina

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore