Quantcast

Giudici: “Il 17 e il 18 ottobre non si vota pensando a parenti o amici, si vota per il candidato sindaco”

L'ultimo appello al voto e gli ultimi commenti del sindaco uscente di Caronno Pertusella Marco Giudici, candidato del centrosinistra, in vista del ballottaggio di domenica 17 e lunedì 18 ottobre contro lo sfidante Valter Galli, candidato del centrodestra

Sono gli appelli al voto conclusivi quelli rivolti agli elettori, in questi ultimi giorni di campagna elettorale, da Marco Giudici, sindaco uscente di Caronno Pertusella e candidato del centrosinistra, che il prossimo 17 e 18 ottobre si presenterà al ballottaggio contro Valter Galli, candidato del centrodestra.

Al primo turno dello scorso 3 e 4 ottobre Giudici, sostenuto da Pd, Unione di Centrosinistra e Civico 2030, ha preso il 44,96% (2783 voti), mentre lo sfidante Valter Galli ha portato a casa il 38,93% (2410 voti). La terza lista in gioco al primo turno, guidata da Antonio Persiano e ora ufficialmente apparentata con il centrodestra, ha raccolto 997 voti pari al 16,11%.

QUESTE LE IPOTESI DI CONSIGLIO COMUNALE

I PIÙ VOTATI ALLE ELEZIONI DEL 3 e 4 OTTOBRE

Quali sono le sue aspettative in vista del ballottaggio, soprattutto alla luce dell’apparentamento del centrodestra con la lista di Persiano? «L’apparentamento non è figlio di una condivisione del programma – commenta il candidato del centrosinistra Marco Giudici -. Questo perché semplicemente dall’altra parte nel centrodestra il programma non ce l’avevano, basta andare sul sito del Comune e visionari quali sono i programmi presentati dai partiti. Quindi il programma non è l’elemento che ha convinto Persiano ad apparentarsi, per questo motivo ho commentato questo accordo descrivendolo come trionfo dell’incoerenza. Quello che vorrei sottolineare è che il 17 e 18 ottobre non si voterà per i parenti e per gli amici, si vota per il sindaco, quindi i cittadini credo che sapranno distinguere chi è il sindaco migliore per amministrare il Comune».

QUI IL PROGRAMMA DELLA COALIZIONE CHE SOSTIENE MARCO GIUDICI

Qual è la sua idea della Caronno Pertusella di domani? «Caronno Pertusella ha bisogno di una visione complessiva di sviluppo, una società moderna, inclusiva, solidale. Le opere che ha bisogno sono quelle legate al sociale, alla scuola, alla cultura. L’opera più importante riguarda la costruzione della nuova biblioteca, la costruzione di una nuova palestra a Bariola e il recupero del centro civico con l’ex littorio e il campo di calcio. In questi anni abbiamo dimostrato di saper governare: oggi il paese si presenta come ben mantenuto, con servizi di qualità a tutto campo, dal sociale, allo sport, alla cultura. Quello che chiediamo ai cittadini è il riconoscimento di un grande lavoro fatto e soprattutto la possibilità di portare a termine le tante opere che sono in cantiere, che sono ben 58».

Nel caso in cui venisse eletto sindaco, quali priorità pensa di darsi nei primi 100 giorni di amministrazione? «Io arrivo da cinque anni di governo, quindi i miei primi 100 giorni saranno una continuità di quanto fatto; parlavo prima di 58 opere avviate e alcune già concluse. Saranno i 100 giorni conseguenti a cinque anni di impegno».

Marco Giudici: “Impegno e dedizione per continuare a rinnovare Caronno Pertusella”

Perché gli elettori dovrebbero votare la sua coalizione? «L’appello è che i cittadini non dovranno votare votare per i candidati e per le liste, cioè non dovranno pensare all’amico o al parente, dovranno semplicemente votare chi sarà il candidato sindaco. I cittadini mi conoscono, mi hanno visto per strada in questi anni, ho avuto modo di ascoltare le loro istanze e sanno che di me si possono fidare, quindi chiedo a tutti i cittadini di tracciare una croce su Marco Giudici il prossimo 17 e 18 ottobre».

LO SPECIALE ELEZIONI DI CARONNO PERTUSELLA 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore