Quantcast

Lotta ai cambiamenti climatici: Gruppo Cap entra nel programma All4Climate – Italy 2021

Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano contribuirà al programma del Ministero per la Transizione Ecologica in vista del Summit di Glasgow COP26

Generica 2020

Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, è stato invitato dal Ministero per la Transizione Ecologica a entrare nel programma “All4Climate-Italy2021”, il calendario ufficiale degli appuntamenti che avranno luogo in tutta Italia nel corso dell’anno con la finalità di promuovere il 2021 come l’anno dell’Ambizione Climatica. Si tratta di un percorso importante per la promozione dalla lotta ai cambiamenti climatici, che porterà al Summit di Glasgow COP26. Gruppo CAP realizzerà 8 eventi sul territorio, tra workshop, iniziative per i giovani e per start up. Il primo appuntamento è stato il 15 settembre dal Centro Ricerche Salazzurra con il webinar “Il green e il blu: una sorgente di moda
sostenibile”

“Sono passati 6 anni dall’ultimo summit organizzato dalle Nazioni Unite, da quando è stato fissato l’obiettivo di unire le forze per limitare l’aumento della temperatura a 1,5°C, spiega Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP. Oggi l’UE ha fissato il 2050 come anno per il raggiungimento della neutralità nelle emissioni. Un risultato che oggi sappiamo essere molto complesso da raggiungere. Ma gli effetti dei cambiamenti climatici sono sotto ai nostri occhi e non possiamo più rimandare. Per questo è importante partire dalle azioni concrete e fissare punti fermi per contribuire al dibattito internazionale che si terrà nei prossimi mesi. Il nostro impegno nei progetti di economia circolare e di strategie sostenibili sul territorio della Città metropolitana, per molti versi innovativo, può essere di esempio in Italia e all’estero”.

Lanciata dal Ministero della transizione Ecologica in collaborazione con il programma di comunicazione sui cambiamenti climatici Connect4Climate della Banca Mondiale, e con la partecipazione della Regione Lombardia e del Comune di Milano, All4Climate-Italy2021, mira a promuovere un dialogo attivo e costruttivo sulle sfide della crisi climatica e favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Il programma riunisce oltre 380 iniziative in tutta Italia, per dare un decisivo contributo all’evento preparatorio Pre-COP26 (30 settembre-2 ottobre), nel quale 40 Paesi che si confronteranno su aspetti politici chiave in vista della Conferenza mondiale sul clima, COP26, in programma dall’1 al 12 novembre a Glasgow.

Le iniziative di Gruppo CAP sono cominciate mercoledì 15 settembre con il webinar organizzato nel Centro Ricerche Salazzurra all’Idroscalo di Milano, dal titolo “Il green e il blu: una sorgente di moda sostenibile”, al quale hanno partecipato, oltre a Regione Lombardia, Università Cattolica del Sacro Cuore e Sistema Moda Italia, alcuni tra i grandi brand del fashion system a partire da Primark. Il focus è stato sulla sostenibilità nel sistema produttivo moda, che ha come elemento imprescindibile una corretta gestione della risorsa idrica.

Se infatti molte aziende hanno limitato le emissioni e il consumo di acqua, progettando materiali sostenibili e capi con un impatto positivo sul pianeta, i dati a disposizione dicono che c’è ancora molto da fare: una percentuale significativa delle aziende (45%) non tiene traccia delle emissioni di gas serra generate durante la produzione e distribuzione dei prodotti, mentre il 41% non segnala la quantità di acqua ed energia utilizzata per produrre le materie prime di cui si rifornisce. Dal 21 al 28 settembre sarà la volta di “Strategie e misure di adattamento al cambiamento climatico nella Città metropolitana di Milano”, un ciclo di incontri tra workshop, tavole rotonde, tour guidati, spettacolo teatrale, contest ed evento di chiusura nati nell’ambito del progetto LIFE Metro Adapt, di cui la water utility lombarda è partner insieme a Città metropolitana di Milano, Legambiente Lombardia, ALDA (European Association for Local Democracy), Ambiente Italia S.r.l. ed e-GEOS Spa. Tra le best practice illustrate da Gruppo CAP, le Natured Based solutions dei Comuni di Masate e Solaro, vere e proprie “green infrastructure” sul territorio del milanese diventate casi internazionali. Il 29 settembre il focus è sulle nuove generazioni, in particolare sugli studenti delle scuole superiori del territorio della Città metropolitana. Al parco Idroscalo a partire dalle 9.30 prenderà forma l’evento

LE 5 P PER IL FUTURO: L’AGENDA DEI GIOVANI PER LA RIPRESA E LA RESILIENZA, una giornata di incontri che si
snoda attraverso workshop e laboratori, volti a promuovere la conoscenza e la sensibilizzazione sui temi legati al Pre-COP26, all’Agenda dello Sviluppo Sostenibile 2030 e al climate change. Grazie a un percorso che si sviluppa sulle cinque parole chiave legate alla Strategia Nazionale dello Sviluppo Sostenibile Partnership, Pianeta, Persone, Prosperità e Pace, CAP illustrerà le nuove professionalità generate nel settore idrico e i risvolti lavorativi che potrebbero coinvolgerli nel prossimo futuro. Le attività coordinate da CAP in collaborazione con ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili), avranno lo scopo di dimostrare come l’economia circolare sia strategica per lo sviluppo sostenibile del territorio metropolitano, con particolare riferimento alla gestione dell’acqua e all’edilizia.

Il 30 settembre si ritorna agli attesissimi eventi musicali con il concerto MUSIC4CLIMATE, tra i primi eventi in presenza a Milano, dove la water utility sarà presente all’Ippodromo di Milano con la sua casetta dell’acqua e un erogatore, che ormai costituiscono nel corso di importanti eventi di intrattenimento un irrinunciabile presidio di sostenibilità, indispensabili per dissetare i partecipanti con acqua refrigerata, gratuita, plastic free e di ottima qualità.

I Transition days, evento promosso da Fondazione Feltrinelli, chiudono il ciclo preparatorio al Pre-COP26: tre giornate di lavoro per mettere a confronto start up, scale up, PMI, imprese sociali, e spin-off universitari con i rappresentanti degli incubatori, dei fondi di venture capital, delle grandi imprese e delle Istituzioni più rappresentativi del Paese, con l’obiettivo di identificare progetti e proposte per comprendere in che termini sia praticabile e attuabile la transizione ecologica dell’economia, delle città e dei piani di vita dei cittadini. Tre gli ambiti tematici di intervento: Day 1 #Mobility (29 settembre), Day 2 #Energy (30 settembre), Day 3 # Food&Water (1° ottobre).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore