Quantcast

Saronno, l’amministrazione presenta il progetto di riqualificazione di via Roma

Parcheggi, limiti di velocità, preservazione delle piante, pista ciclabile a doppio senso e percorsi tattili per non vedenti. Tutti gli interventi previsti nel progetto di riqualificazione di via Roma

Generica 2020

È tutto pronto per la partenza dei lavori di riqualificazione di via Roma a Saronno, un’arteria stradale semi-centrale che verrà rinnovata nel tratto compreso tra via Guaragna e via Manzoni.

Galleria fotografica

Saronno, la riqualificazione di via Roma 4 di 35

Via Roma per anni è stata al centro di un vivace dibattito cittadino iniziato nel 2019. La precedente amministrazione comunale aveva infatti sviluppato un progetto di riqualificazione che prevedeva l’abbattimento e la successiva sostituzione dei circa 60 bagolari presenti in quel tratto stradale. Una soluzione non gradita ad ambientalisti e a molti saronnesi, che avevano quindi dato vita al comitato “Salva via Roma”, con lo scopo di preservare il viale alberato.

A spiegare il nuovo progetto, che vede al centro proprio la preservazione dei bagolari, in diretta streaming nella serata di lunedì 22 marzo il sindaco Augusto Airoldi, l’assessore ai Lavori pubblici, Decoro urbano e Innovazione Novella Ciceroni e l’assessore ad Ambiente, Mobilità, Politiche energetiche e Partecipazione Franco Casali.

Un progetto di riqualificazione da circa 324 mila euro, per il quale l’amministrazione si avvarrà di un contributo regionale di 60 mila euro. I lavori verranno avviati tra la fine di marzo e l’inizio di aprile e si concluderanno in quattro mesi.

Saronno, riqualificazione di via Roma. Modifiche alla viabilità dal 23 marzo al 30 giugno

GLI INTERVENTI PREVISTI NEL PROGETTO:

AIUOLE PIÙ GRANDI E PAVIMENTAZIONI DRENANTI. Per salvaguardare la salute dei 51 bagolari verranno realizzate aiuole più grandi, con relativo allontanamento dei cordoli dal colletto delle piante, per consentire alle radici degli alberi di beneficiare di un buon rapporto con l’esterno per l’approvvigionamento dell’acqua e lo scambio di ossigeno. Ogni albero avrà a disposizione un’aiuola di circa 7 mq, a fronte del metro quadrato a disposizione attualmente.

Verrà inoltre impiegata una particolare tipologia di calcestruzzo drenante per il sottofondo e per la pista ciclabile, che assicurerà il cosiddetto principio dell'”invarianza idraulica”, che permetterà di mantenere la giusta umidità nelle vicinanze della pianta ed eviterà che le radici dell’albero crescano a dismisura alla ricerca di acqua.

VERIFICA DELLO STATO DI SALUTE DELLE PIANTE. Non risultano esserci piante malate. In fase di esecuzione dei lavori sono previste ulteriori analisi sullo stato di salute delle radici delle piante.

VELOCITÀ RIDOTTA: Nella via verrà introdotto per motivi di sicurezza il limite a 30km/h. «In tutta Europa da anni è in corso di introduzione i 30 Km/h nelle zone urbane, viene fatto per motivi di sicurezza» ha sottolineato l’assessore Casali.

PISTA CICLABILE A DOPPIO SENSO. È prevista una pista ciclabile doppio senso larga 2,50 metri, che verrà realizzata con un calcestruzzo drenante per favorire velocemente l’eliminazione delle acque di pioggia, aumentando così l’aderenza sul piano ed evitando la formazione di zone ghiacciate nei mesi invernali. La pista ciclabile sarà inoltre leggermente rialzata rispetto alla carreggiata (circa 4 cm) e sarà rivestita di un materiale colorato.

ELIMINATI 18 PARCHEGGI. Nel tratto in esame dei 29 stalli presenti ne rimarranno 11: saranno 18 i parcheggi che verranno eliminati. L’intervento si inserisce all’interno di un nuovo piano sosta dell’intera area, pensato per far fronte alla perdita dei posti auto in via Roma. Il nuovo piano sosta promuove un maggior ricambio delle automobili: «Non vogliamo che ci siano macchine parcheggiate per tutta la giornata, vogliamo favorire il ricambio della sosta per permettere a chiunque voglia recarsi in centro di poterlo fare in tutta comodità – ha commentato l’assessore Ciceroni -. I 75 parcheggi liberi nelle strade nei pressi di via Roma sono stati riconvertiti in parcheggi a disco orario e in parcheggi per residenti, che sono aumentati di 20 unità».

POTENZIAMENTO SOTTOSERVIZI. Non da ultimo è prevista anche la riqualificazione e il potenziamento dei sotto servizi esistenti: saranno predisposti i cavidotti per ospitare la fibra ottica e sarà risanata la rete fognaria dove ammalorata. In tutto il tratto sarà predisposta anche la rete di distribuzione dell’energia elettrica.

I COMMENTI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE:

IL SINDACO AUGUSTO AIROLDI: «Presentiamo alla città una nuova variante del progetto di riqualificazione di via Roma che ha tante nuove caratteristiche: il mantenimento delle alberature ad alto fusto, perché secondo noi i saronnesi si meritano un viale alberato nel centro della città, l’allargamento dei marciapiedi e della pista ciclabile e quindi una maggiore sicurezza sia per i pedoni, sia per i ciclisti sia per gli automobilisti e l’utilizzo di materiali innovativi per un’opera che si inserisce a pieno titolo nel concetto di riqualificazione urbana. Manteniamo fede ad uno degli impegni presi in campagna elettorale: riqualificare via Roma salvaguardando le alberature esistenti. Il quadro economico complessivo dell’opera non varia rispetto alla variante precedente, ciò dimostra che lavorare per una città più bella e più sostenibile non costa di più. A questi risultati siamo giunti grazie all’impegno di Novella e di Franco e alla professionalità dei tecnici comunali».

L’ASSESSORE CASALI: «Di solito si guardano solo gli aspetti economici, in questo caso il bilancio economico è variato pochissimo, è importante invece il discorso ambientale: con aiuole più grandi che consentono di far respirare la terra e l’utilizzo di materiali drenanti si garantiranno migliori condizioni di vita delle piante, piante che contribuiscono alla bellezza del viale».

L’ASSESSORE CICERONI: «Sulla disabilità motoria il rifacimento del marciapiede con le giuste pendenze vanno nella direzione dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Sulla disabilità visiva abbiamo pensato di dotare i marciapiedi in corrispondenza degli attraversamenti pedonali di percorsi tattili, tramiti i quali il non vedente riconosce che sta arrivando in corrispondenza di un attraversamento pedonale. Queste mattonelle saranno dotate di sensori che avranno la facoltà di interagire tramite il bastone con il non vedente. In corrispondenza degli attraversamenti pedonali sono previsti poi semafori acustici a chiamata».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Marzo 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Saronno, la riqualificazione di via Roma 4 di 35

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore