Quantcast

Palazzo Visconti, il Comune di Saronno parteciperà al bando di rigenerazione urbana di Regione Lombardia

Il Comune è al lavoro per concludere il progetto che dovrà presentare entro il prossimo 12 marzo, data di scadenza del bando regionale

Generica 2020

Parteciperà anche il Comune di Saronno, con l’obiettivo di rendere fruibile ai cittadini il cortile gentilizio di Palazzo Visconti, al bando di Regione Lombardia “Interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana“.

Il bando prevede un finanziamento, per un massimo di 500 mila euro, che sarà concesso nella forma del contributo a fondo perduto, fino al 100% delle spese ammissibili ed è finalizzato alla «realizzazione di interventi pubblici relativi ad aree o immobili di proprietà pubblica e di pubblico interesse volti all’avvio di processi di rigenerazione urbana, in relazione alle strategie di rigenerazione urbana del comune, nonché quale azione di incentivo agli investimenti per la ripresa economica» come si legge nel bando.

L’assessorato ai Lavori pubblici del Comune di Saronno è al lavoro per concludere il progetto che dovrà presentare entro il prossimo 12 marzo, data di scadenza del bando. Tra i principali interventi inseriti nel progetto c’è la messa in sicurezza del cortile del palazzo e la riqualificazione dell’area esterna adiacente a Villa Gianetti, compreso il ponticello sul Lura. È prevista anche la realizzazione di una pista ciclabile.

Lo scorso novembre la Giunta comunale ha approvato una delibera di indirizzo proprio sul recupero e la salvaguardia del cortile interno dello storico palazzo, già sede della Pretura e di diverse associazioni, distrutto in parte da un incendio nel 2007. L’idea dell’amministrazione è quella di rendere agibile il cortile per manifestazioni culturali ed eventi di diverso tipo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore