Quantcast

Astuti (Pd): “Con Airoldi e i sindaci della zona chiedo risposte certe per l’ospedale di Saronno”

"È tempo che Regione Lombardia esca allo scoperto e faccia capire qual è il reale piano che sta predisponendo per l’ospedale saronnese"

samuele astuti

Samuele Astuti, consigliere regionale del PD, di cui è capogruppo in Commissione Sanità, fa da eco alle istanze del sindaco di Saronno, Augusto Airoldi e dei suoi omologhi di zona, che chiedono risposte certe circa l’Ospedale di Saronno, da anni soggetto non solo ad un progressivo ridimensionamento a livello strutturale ma anche di personale medico e socio-sanitario.

Airoldi: “Chiediamo all’assessore Moratti se l’ospedale di Saronno sarà un presidio di primo livello o un poliambulatorio”

«La richiesta di Augusto Airoldi – afferma Astuti – che si fa portavoce delle preoccupazioni non solo dei sindaci ma anche di associazioni e comitati delle aree servite dal nosocomio di piazza Borella, è importante ed in quanto tale va non solo ascoltata ma  accolta. È tempo che Regione Lombardia esca allo scoperto e faccia capire qual è il reale piano che sta predisponendo per l’ospedale saronnese. La struttura, che serve 180 mila  persone su quattro province, sta subendo un graduale ridimensionamento e, come giustamente sottolineato dal sindaco, sta assumendo le sembianze di un poliambulatorio più che di un ospedale».

«Mi auguro – conclude Astuti – che la giunta non faccia cadere anche questo appello nel vuoto, come ha fatto con le manifestazioni e i presidi di settimana scorsa. Dal Partito Democratico massimo appoggio ai sindaci che, in un momento  delicato come quello attuale, devono fare i conti con una situazione di stallo per cui, a causa del totale silenzio della Giunta, non si prefigura alcuno sblocco nel breve periodo».

di tommaso.guidotti@varesenews.it
Pubblicato il 22 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore