Quantcast

“Adottiamo anche in Lombardia il patentino di vaccinazione”

La mozione della consigliera regionale Elisabetta Strada (Lombardi Civici Europeisti) : “Una soluzione per riprendere in sicurezza attività e manifestazioni”

vaccino covid - RP

Un patentino per le persone vaccinate contro il coronavirus. È questa la proposta di Elisabetta Strada, consigliera regionale dei Lombardi Civici Europeisti, con l’obiettivo di “rendere possibile la ripresa rapida delle attività educative, economiche e ricreative”.

«Siamo convinti che, per tutelare efficacemente i cittadini dalla pandemia, sia molto importante effettuare una vaccinazione anti Covid-19 massiccia e bene organizzata – ha dichiarato la consigliera civica -.
E siamo altrettanto persuasi che, proprio perché attualmente questa vaccinazione è facoltativa per tutti, sia importante promuovere una corretta informazione del pubblico per dissipare eventuali dubbi e incentivare l’adesione in massa dei cittadini e in questo modo aiutare l’immunità di gregge, proteggere se stessi ma anche chi – per ragioni di salute o perché il vaccino non è ancora sufficientemente testato (come nel caso dei minori) – non può vaccinarsi».

L’idea del patentino avanzata da Strada vorrebbe seguire “l’esempio di altre regioni e la richiesta di alcuni Stati membri dell’Unione Europe”: «Riteniamo altrettanto importante e utile istituire un ‘patentino’ per i cittadini vaccinati contro il Covid-19, con la finalità di rendere possibile la ripresa rapida e soprattutto duratura e in sicurezza di tutte le attività educative, economiche e ricreative. Per questo abbiamo depositato una mozione -da discutere alla ripresa dei lavori dell’aula martedì 19 – per chiedere di istituire, anche in Lombardia, l’emissione di un ‘patentino’ relativo a questa importante vaccinazione.

«Proprio stamane in Commissione Sanità – – conclude Strada -, il Commissario operativo regionale per la campagna vaccinale anti Covid-19 Giacomo Lucchini ci ha confermato che tale vaccinazione verrà inserita nel fascicolo sanitario di ognuno, ma non è al corrente, ad oggi, di altre modalità di attestazione previste. Quello che chiediamo è che il patentino possa essere rilasciato al cittadino che ha completato il ciclo di vaccinazione anti Covid-19 per accedere a manifestazioni sportive, trasporto pubblico e attività ricreative, per una ripresa sicura di tutte le attività socializzanti. Allo stesso modo i cittadini che, per ragioni di salute, non possono essere vaccinati, disporrebbero di un tesserino che li dichiari esentati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore