Quantcast

Il Consiglio comunale di Origgio ricorda Domenico Ambrosini

La seduta del Consiglio comunale di giovedì 19 novembre si è aperta dedicando alcuni momenti al ricordo di Domenico Ambrosini, consigliere comunale recentemente scomparso

Generica 2020

Un minuto di silenzio per ricordare Domenico Ambrosini e un mazzo di fiori appoggiato sul banco che il consigliere di Origgio Democratica era solito occupare. Si è aperta così la seduta del Consiglio comunale di giovedì 19 novembre ad Origgio, un’apertura dedicata inevitabilmente al ricordo del consigliere comunale scomparso purtroppo lo scorso 14 novembre, commemorando così una persona che al proprio paese aveva dedicato tanti anni di vita.

Dopo il minuto di silenzio hanno poi preso parola alcuni membri del Consiglio per ricordare e salutare il consigliere Ambrosini.

«Domenico è stato in questo Consiglio comunale dal 1990 fino ad oggi quasi ininterrottamente – lo ricorda Sabrina Banfi di Origgio Democratica -. È stato assessore ai Servizi sociali, vicesindaco e poi di nuovo assessore ai Servizi sociali. In questa sua lunghissima presenza poi in opposizione è sempre stato partecipe, fiero e combattivo, ci ha rappresentati in tutti i sensi. In questi giorni abbiamo raccolto la vicinanza di tutti, persone amiche e persone con delle idee molto distanti dalle nostre, che hanno riconosciuto il lavoro che lui ha sempre fatto per Origgio e per gli origgesi».

Mario Ceriani, consigliere di maggioranza: «Ripensavo alle parole che Domenico in questa sede, nel consiglio comunale di insediamento, aveva detto, che una cosa che lo aveva colpito era che c’erano dei punti di contatto programmatici tra il gruppo di maggioranza e Origgio Democratica e lo aveva sottolineato come un auspicio. Credo che sia doveroso come Consiglio comunale che quello che era un auspicio diventi un impegno concreto».

Andrea Azzalin, consigliere di Promuovere Origgio: «Una persona che per Origgio ha fatto tanto, una persona trasversale, aveva degli ideali che portava avanti sempre con determinazione, ma senza mai sfociare nell’arroganza».

Andrea Palomba, assessore: «È stata una persona coerente con i suoi ideali, con i suoi valori e la coerenza oggi è un valore unico. Voglio ricordarlo proprio per la sua coerenza, che sia un esempio per tutti noi. È sicuramente una grande perdita, dobbiamo cercare di ricordarlo oltre che come persona proprio per gli insegnamenti, per quei valori e per quella coerenza».

Ha preso infine la parola il sindaco Evasio Regnicoli che ha ricordato come all’inizio della sua esperienza politica sia stato seduto nello stesso gruppo consiliare con Ambrosini: «Era un’altra vita, abbiamo condiviso una bella esperienza purtroppo breve, poi io sono cambiato e lui è rimasto sempre Domenico. Tutte le volte che ci incontravamo io non ricordo una volta che non abbiamo riso, aveva sempre il sorriso sulle labbra, mi piace ricordarlo così».

Per omaggiare il suo impegno e la sua dedizione nella politica e nel sociale è stata recentemente avviata una raccolta fondi, curata dall’associazione culturale origgese Hesperia, che servirà per l’acquisto e la successiva messa a dimora di un albero, il simbolo pensato per ricordare Ambrosini. «Chi vorrà, potrà effettuare una donazione effettuando un bonifico a favore di: Associazione Culturale Hesperia, IBAN IT58Y 03069 09606 1000000 79983, con causale “per Domenico” – scrive l’associazione Hesperia – I fondi raccolti saranno gestiti in stretto contatto con la famiglia. Gli importi eventualmente in eccesso all’acquisto dell’albero saranno donati ad un ente di impegno socialescelto dalla famiglia. L’intera operazione, esclusi i nominativi dei donatori, sarà resa pubblica in dettaglio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore