Quantcast

Ad Origgio l’ultimo addio a Domenico Ambrosini

Corone di fiori, musica jazz di sottofondo, una bandiera della pace appoggiata al feretro, il gonfalone di Origgio listato a lutto e L’Internazionale in conclusione della cerimonia. Si è svolta così questa mattina la cerimonia civile di addio a Domenico Ambrosini 

Generica 2020

Si è svolta questa mattina (18 novembre) a Villa Borletti la cerimonia civile per l’ultimo saluto a Domenico Ambrosini, consigliere comunale in carica di Origgio venuto a mancare a causa del Coronavirus lo scorso 14 novembre. 

In prima mattinata a rendergli omaggio ci sono stati gli ex-colleghi di lavoro e l’azienda, la Benasedo di Caronno Pertusella, dove Ambrosini lavorò per tanti anni: il feretro prima di essere portato a Villa Borletti per la cerimonia civile si è fermato presso l’azienda caronnese, dove colleghi e conoscenti hanno potuto salutarlo per l’ultima volta.

Ad omaggiare Ambrosini a Villa Borletti, nel rispetto delle normative anti-covid, sono stati in molti: dal sindaco Evasio Regnicoli, alla consigliera comunale Sabrina Banfi, tantissimi amici, colleghi di lavoro e compagni che con lui condividevano la passione per la politica.

Classe 1956, Ambrosini mosse i suoi primi passi nella politica locale nel 1990, quando venne eletto consigliere comunale e scelto poi come assessore all’Ambiente e ai Servizi sociali. Rieletto nel 1995 venne nominato vicesindaco con una coalizione di centrosinistra e qualche anno più tardi fu uno dei fondatori della lista civica Insieme per Origgio, oggi parte insieme al Partito democratico locale della lista Origgio Democratica.

Ambrosini era molto attivo anche nell’ambito sociale e particolarmente dedico alla causa ambientalista; nel tempo ha contribuito alla nascita di associazioni ambientalistiche, quali “Lega ambiente”, “Amici del bosco” e “Udrigium 91”.

«Perdiamo un amico e una persona molto presente nel quotidiano – commenta in suo ricordo l’ex sindaco di Origgio Mario Angelo Ceriani – Ha sempre dedicato tantissimo tempo alla comunità, con interesse e passione, sempre pronto a collaborare e a confrontarsi. Origgio perde un punto di riferimento e un uomo corretto che per il paese ha dato tanto».

Per omaggiare il suo impegno e la sua dedizione nella politica e nel sociale è stata avviata una raccolta fondi, curata dall’associazione culturale origgese Hesperia, che servirà per l’acquisto e la successiva messa a dimora di un albero, il simbolo pensato per ricordare Ambrosini. «Chi vorrà, potrà effettuare una donazione effettuando un bonifico a favore di: Associazione Culturale Hesperia, IBAN IT58Y 03069 09606 1000000 79983, con causale “per Domenico” – scrive l’associazione Hesperia – I fondi raccolti saranno gestiti in stretto contatto con la famiglia. Gli importi eventualmente in eccesso all’acquisto dell’albero saranno donati ad un ente di impegno socialescelto dalla famiglia. L’intera operazione, esclusi i nominativi dei donatori, sarà resa pubblica in dettaglio».

Per chi vorrà salutare Domenico, Villa Borletti oggi (18 novembre) sarà aperta fino alle ore 18:00.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore