Quantcast

Covid, Martina diventa testimonial di Regione Lombardia

Martina Luoni è la nuova testimonial di "Covid Dilemma", la campagna di sensibilizzazione lanciata lo scorso ottobre da Regione Lombardia per contrastare la diffusione del Coronavirus

Martina Luoni è la nuova testimonial di “Covid Dilemma”, la campagna di sensibilizzazione lanciata lo scorso ottobre da Regione Lombardia per contrastare la diffusione del Coronavirus.

La 26enne solarese, malata da tre anni di cancro, lo scorso week end aveva lanciato un video appello per sensibilizzare gli utenti di Instagram sull’importanza del rispetto delle regole, fondamentale per evitare di sovraccaricare ulteriormente gli ospedale lombardi. «Non possiamo far spegnere la sanità per il Covid» aveva dichiarato Martina nel video che ha fatto il giro dei social e del web, con oltre 6 milioni di visualizzazioni.

La 26enne ha recentemente incontrato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che l’ha invitata a divenire uno dei testimonial della campagna regionale di sensibilizzazione per contrastare l’avanzamento del Covid. «Martina nei giorni scorsi è stata protagonista di un video in cui rivolgeva un appello affinché tutti fossero ancor più responsabili e seguissero le regole, per contenere la diffusione del virus, che potrebbe portare al collasso la rete degli ospedali – scrive Fontana -. Situazione che rischia di compromettere la continuità delle cure per chi, come lei, è affetto da una patologia oncologica. In Lombardia gli interventi salvavita sono sempre stati garantiti e lo sarà anche quello a cui Martina dovrebbe sottoporsi, ma è inevitabile un rinvio di quelli meno urgenti, che sempre sono importanti. Mi ha colpito e ho apprezzato i tanti giovani, davvero tanti, che toccati dal messaggio mi hanno mandato il video. Per questo ho chiesto a Martina di partecipare alla nostra campagna di sensibilizzazione e lei, con il coraggio che la contraddistingue, ha accettato. Il suo messaggio invoca una riflessione e un richiamo alla responsabilità di tutti e, sono certo, non resterà inascoltato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore