Quantcast

Saronno, il primo consiglio comunale dell’amministrazione Airoldi

Il giuramento del neo primo cittadino, l'elezione di Pierluigi Gilli a presidente del consiglio comunale e il discorso con le linee guida del mandato

Augusto Airoldi ha giurato come sindaco di Saronno. Venerdì 23 ottobre, in una sala Vanelli riempita solo da consiglieri comunali, assessori e addetti ai lavori a causa delle norme imposte per il contenimento del contagio da coronavirus, il neo eletto primo cittadino di Saronno ha compiuto l’atto formale del giuramento.

Galleria fotografica

Saronno consiglio comunale 4 di 11

Ai consiglieri e agli assessori a fine seduta è stata consegnata come da tradizione una spilletta col simbolo del Comune, una bandiera italiana e una copia dello statuto.

Nel tracciare le linee guida del suo mandato, Airoldi ha ripercorso quanto promesso in campagna elettorale: «L’incremento di contagi richiede di adottare comportamenti responsabili, siamo qui nella sala intitolata al primo sindaco della città dopo la Liberazione, Agostino Vanelli. Al dottor Vanelli e ai miei predecessori vanno il mio saluto e il mio ringraziamento per il servizio prestato. I saronnesi mi hanno accordato fiducia per il programma presentato in discontinuità e cambiamento rispetto al passato». Airoldi ha ribadito i sei aggettivi che lo hanno accompagnato in campagna elettorale per Saronno: Attrattiva, Amica, Sostenibile, Dinamica, Sconfinata e in più Attrezzata.

Il neo sindaco ha poi toccato il punto della presenza delle donne in giunta ribadendo che «non si tratta di una presenza per rispettare le quote rosa, ma perché viene riconosciuto il valore delle quote capacità delle donne della coalizione». Ha sottolineato «l’importanza delle associazioni e il volontariato», ha toccato gli aspetti della manutenzione della città e l’importanza della scuola, degli spazi di confronto, dell’importanza di avere un rapporto con chi circonda Saronno, città al centro di un territorio che deve guardare a Milano, a Malpensa, senza dimenticare i progetti per la ex Isotta Fraschini e la rete ferroviaria. Airoldi ha ribadito come voglia aprire il Comune, dare informazioni, fare moral suasion nei luoghi chiave della città con un piano che verrà presentato presto e costruire una città amica dei più deboli.

Un passaggio sul tema dell’ospedale: «In una nota della direzione sanitaria ha comunicato di avere “solo” 82 posti letto disponibili per un bacino di utenza ben più ampio della sola città di Saronno. Una situazione da tenere sotto controllo». «Al centro del nostro operare c’è la persona, la Costituzione è il nostro riferimento, i cittadini saronnesi sono i nostri referenti – ha chiosato Airoldi -. Guardiamo avanti, i saronnesi hanno già dimostrato di voler voltare pagina».

Il consiglio comunale si è aperta con l’elezione di Pierluigi Gilli, sindaco emerito della città degli amaretti, a presidente del consiglio: proposto dal Pd, appoggiato da Obiettivo Saronno e da Forza Italia, Gilli è stato eletto con 17  voti su 22 (sua figlia Marta si è astenuta, Lega e Fdi hanno votato scheda bianca). Vice presidente è stato nominato il consigliere del Partito Democratico Francesco Licata.

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DI SARONNO

Nel suo discorso, Gilli, che ha affermato di essere emozionato per l’ampio consenso ricevuto, ha detto che «la sfida è che questo consiglio comunale si alla piazza ideale per la ricomposizione degli animi e la collaborazione di tutti i saronnesi, per difenderci insieme nell’emergenza e porre le basi di un corale rinascimento della nostra comunità materiale e spirituale – ha detto Gilli -. Mi adopererò per suscitare un concorso di opinioni utile per la città, nel rispetto dei ruoli e delle linee direttive dettate dal sindaco. Pirandello scriveva in Uno nessuno e centomila: “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”: in questa epoca complicata, diamoci da fare perché i saronnesi ci riconoscano nei nostri volti e non nelle grottesche maschere di politicanti. Buon lavoro e sempre viva Saronno».

Nominati anche i capigruppo: Gianpietro Guaglianone per FdI, per Tu@ Saronno Francesca Rufini, per la Lega Raffaele Fagioli, per Con Saronno Marta Gilli, per il Pd Francesco Licata, per Obiettivo Saronno Luca Amadio, per la Lista Civica Airoldi Sindaco Mattia Cattaneo, per Forza Italia Agostino De Marco.

GLI INTERVENTI DEI CAPIGRUPPO E DEI CONSIGLIERI COMUNALI

Saronno, gli interventi di capigruppo e consiglieri comunali

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Saronno consiglio comunale 4 di 11

Galleria fotografica

Saronno, il nuovo consiglio comunale 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore