Quantcast

Il direttore Ferrara traccia la strada della Caronnese: “Continuità è la parola chiave”

Il direttore sportivo parla della stagione 2020-2021 e di come la squadra si sta preparando per il campionato di Serie D con mister Roberto Gatti confermato

raffaele ferrara pro patria 2011-2012

La Caronnese è pronta a ripartire e la parola chiave per la stagione sportiva 2020-2021 è continuità. Il direttore sportivo Raffaele Ferrara è già al lavoro per mettere nelle mani dell’allenatore – confermato – Roberto Gatti la rosa per affrontare un nuovo entusiasmante campionato.

«L’idea è quella della continuità – esordisce il ds rossoblu -. La nostra volontà è quella di confermare gran parte della rosa che tanto bene ha fatto fino allo stop forzato per via della pandemia. Lo scorso anno abbiamo cambiato molto ma quest’anno non sarà così. Ci saranno, com’è giusto che sia, alcuni aggiustamenti ma nessun stravolgimento».

In quest’ottica è stato confermato anche Roberto Gatti che aveva dato un’identità importante alla squadra. «Gatti sarà ancora il nostro allenatore – ha confermato Ferrara – per portare avanti un lavoro interrotto troppo presto per le vicende che purtroppo tutti conosciamo. Se avessimo vinto il recupero in casa contro il Verbania ci saremmo portati a soli tre punti dalla vetta. E ci sarebbe dovuto essere ancora lo scontro Lucchese-Prato da disputare».

Calcio: la Caronnese è pronta a ripartire nel segno del presidente Augusto Reina

Le classifiche di tutti i gironi sono state cristallizzate e le prime della classe sono state promosse. Qui il commento di Ferrara è netto: «Penso che in alcuni gironi dove c’era una distanza tra la prima e la seconda di pochi punti se ne sarebbero viste delle belle fino alla fine e sarebbero stati gironi equilibrati. Anche nel girone A sarebbe stato così e penso che quella che meritasse la promozione in C, tolta la Caronnese perché sarei di parte, fosse il Prato perché è stata la squadra più continua e più in vetta rispetto alle avversarie. La Lucchese è stata in cima alla classifica nelle ultime due settimane ma tanto è bastato per la promozione. Credo che noi, Prato e Casale ci saremmo giocati la promozione, ma questo è e rimane un mio parere personale».

La Caronnese ha chiuso la stagione con una nota di merito andando ad occupare il 18esimo posto (su 166 partecipanti) nella graduatoria delle squadre più corrette della serie D in lizza per la Coppa Disciplina. La correttezza, un grande valore da sempre messo in primo piano dal compianto presidente Augusto Reina: «La coppa disciplina è molto importante per una società – ha concluso Ferrara – e la Caronnese ci tiene molto a quest’aspetto che non è di certo secondario. La prossima stagione sarà come sempre all’insegna della correttezza e della lealtà, dettami chiave e vere e proprie priorità del nostro compianto Presidente Reina: dovremo dare il massimo anche per onorare al meglio la sua memoria».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore