Quantcast

Turate, l’amministrazione comunale richiama la cittadinanza alla prudenza

L'amministrazione comunale di Turate ha richiamato la cittadinanza alla prudenza e al rispetto delle regole, in seguito a diverse segnalazioni giunte in Municipio in relazione al mancato utilizzo delle mascherine e alla presenza di assembramenti sul territorio comunale

Turate generiche

Terzo giorno della “Fase 2”. L’amministrazione comunale di Turate ha richiamato la cittadinanza alla prudenza e al rispetto delle regole, in seguito a diverse segnalazioni giunte in Municipio circa il mancato utilizzo delle mascherine e la presenza di assembramenti sul territorio comunale.

«È fatto obbligo, su tutto il territorio regionale, dell’uso di mascherina o di protezione naso-bocca per tutti i cittadini, anche minorenni, fatta eccezione per i bambini fino ai 6 anni e per i soggetti con forme di disabilità incompatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero per i soggetti che interagiscono con i predetti, nonché per coloro che svolgono intensa attività sportiva, durante lo svolgimento della stessa – scrive l’amministrazione comunale alla cittadinanza – È fatto divieto di assembramento di persone, anche minorenni, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, intendendo per assembramento un gruppo composto da più di due persone, senza il mantenimento della distanza sociale di almeno un metro l’uno dall’altro. In questi due primi giorni della fase 2, ci sono giunte plurime segnalazioni in ordine al mancato uso di mascherine e presenza di assembramenti, anche di ragazzi minorenni. Ricordiamo che i genitori sono ritenuti responsabili dei comportamenti dei figli minorenni e li invitiamo a vigilare sul rispetto delle prescrizioni e sull’utilizzo degli strumenti di protezione individuali. Si sottolinea che tutti i cittadini possono rappresentare dei possibili e inconsapevoli vettori, spesso asintomatici, della diffusione del virus nella popolazione. Facciamo quindi appello al senso di responsabilità di ognuno di noi. Solo, facendo ciascuno la propria parte, possiamo vincere questa battaglia contro un nemico invisibile, ma tuttora presente».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore