Quantcast

Lurago Marinone, numero contagiati stabile. Il sindaco: “Non abbassiamo la guardia”

A comunicarlo è il sindaco del paese, Claudio Canobbio, nella mattinata di sabato 11 aprile. Il primo cittadino con una lettera rivolta alla comunità aggiorna i propri concittadini sulla situazione del paese

Generico 2018

È fermo a quattro il numero dei contagiati a Lurago Marinone. A comunicarlo è il sindaco del paese, Claudio Canobbio, nella mattinata di sabato 11 aprile: «Ad oggi il numero dei contagiati a Fenegrò è rimasto stabile, alcuni dei nostri concittadini stanno anche trascorrendo la convalescenza a casa e sono tutti fuori pericolo. Queste buone notizie però non devono far calare il nostro livello di attenzione: dobbiamo rispettare scrupolosamente tutte le misure di distanziamento sociale che ci sono state prescritte fino al 3 maggio. Solo così, tutti insieme, potremo iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel! Quindi restiamo tutti a casa ed evitiamo tutti gli spostamenti non indispensabili».

Il primo cittadino poi ricorda alla cittadinanza che le restrizioni sugli spostamenti sono ancora in vigore e che è possibile spostarsi dal proprio Comune di residenza solo per situazioni di urgenti necessità.  «Il Governo e la Prefettura di Como (da noi immediatamente interpellata all’indomani del decreto per avere chiarimenti) è stata chiarissima sull’argomento – scrive il sindaco alla cittadinanza –  “i Suoi cittadini devono fare la spesa nel Comune di Fenegrò. Se nel Suo territorio è presente un solo esercizio di generi alimentari di piccole dimensioni, i Suoi cittadini possono fare la spesa in un Comune limitrofo”. È inutile fare sterili polemiche appellandosi a iniziative personali di alcuni Sindaci: è necessario per alcune settimane cambiare le proprie abitudini e fare dei piccoli sacrifici per il bene comune».

Il sindaco ha infine ricordato, oltre alle diverse iniziative che il Comune ha attivato per aiutare le fasce più fragili della popolazione, che il Centro di raccolta differenziata dei rifiuti di via Marconi sarà eccezionalmente aperto, dal 15 al 24 aprile, solo per il conferimento dei rifiuti vegetali: «Vi raccomando di rispettare le modalità prescritte per il conferimento al centro: accesso di 2 autovetture per volta, ogni autovettura dovrà contenere solo il conducente che dovrà essere dotato di mascherina e guanti, i contenitori utilizzati per trasportare il verde dovranno essere riportati a casa, bisognerà aspettare il proprio turno in auto. Nel caso il vostro comportamento non fosse rispettoso delle regole (adottate per la vostra e altrui salute), mi vedrò costretto a chiudere definitivamente il centro fino alla fine dell’emergenza in corso. Colgo l’occasione anche per augurare una felice e serena Pasqua a tutti. So che molti di voi non potranno passarla con la propria famiglia, ma ricordiamoci che, stando lontani oggi, potremo rincontrarci ancora domani».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore