Categorie

Le visiere anticovid made in Whirlpool

29 Giugno 2020

Nel momento più buio del Paese quando scarseggiavano i dispositivi di protezione individuale per contrastare il contagio da coronavirus, i componenti del team del reparto ricerca e sviluppo di Whirlpool, che lavorano nello stabilimento di Cassinetta di Biandronno, si sono chiesti come avrebbero potuto aiutare il loro Paese alle prese con la pandemia. È nato così il progetto di produzione di visiere in stampa 3D che ha coinvolto la multinazionale americana e vari soggetti, tra makers e imprese del territorio. Un esempio di grande collaborazione pro bono, cioè gratuita, per il bene e a vantaggio dell’intera comunità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.