Categorie

Gerenzano-Turate, inaugurato il sottopasso ferroviario

È attivo da oggi, sabato 6 giugno, il nuovo sottopasso che collega i paesi di Gerenzano e Turate.

Il nuovo sottopassaggio ha inevitabilmente cambiato la viabilità in entrambi i paesi. Sono stati chiusi i passaggi a livello di via Stazione e di via Rovello e in via Colombo a Gerenzano è stata realizzata una nuova rotatoria per collegare il nuovo sottopasso con la rete stradale già esistente.

Andando da Gerenzano a Turate sul lato destro della carreggiata è stata realizzata una pista ciclabile, mentre un secondo tratto ciclopedonale è stato creato parallelamente alla ferrovia per collegare le vie Vespucci e Rovello.

A Turate infine sono stati istituiti due nuovi sensi unici (su via Mazzini, tra la fine della nuova viabilità e l’incrocio con via Cadorna il primo e su via Cadorna, tra l’incrocio con via Mazzini e l’incrocio con via Leonardo Da Vinci il secondo), per garantire il passaggio dei pullman di linea e per maggiormente assicurare l’incolumità di pedoni e ciclisti.

Presenti all’inaugurazione del sottopasso il sindaco di Gerenzano Ivano Campi e il sindaco di Turate Alberto Oleari, che hanno proceduto al tradizionale taglio del nastro.

Concluso l’intervento principale, il cantiere proseguirà con alcuni lavori di dettaglio e finitura che saranno completati entro il mese di luglio. I lavori a Gerenzano e Turate fanno parte di un più ampio programma di interventi infrastrutturali e di ammodernamento che Ferrovie Nord sta realizzando nell’ambito del Contratto di Programma con Regione Lombardia e che prevede, tra le altre cose, l’eliminazione di passaggi a livello e attraversamenti a raso, nuovi sottopassi pedonali di stazione e ciclo-pedonali, nuovi cavalcaferrovia, banchine ferroviarie rialzate oltre che nuove linee e raddoppio di binari.

Anche a Cislago è in fase di definizione il progetto che nei prossimi anni permetterà l’eliminazione del passaggio a livello di via Raffaello e la sua sostituzione con un sottopassaggio pedonale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.