Quantcast

“Sguardi Diversi”. A Saronno un progetto culturale in collaborazione con l’Accademia di Brera

Verrà inaugurato sabato 1 ottobre e sarà fruibile gratuitamente dalla cittadinanza fino al 30 ottobre. Prevista una mostra a cura di Ale Guzzetti, conferenze a tema e una rassegna cinematografica al Silvio Pellico

"Sguardi Diversi". A Saronno un progetto culturale in collaborazione con l’Accademia di Brera

È un progetto culturale promosso dal Comune di Saronno in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera quello che verrà inaugurato sabato 1 ottobre e sarà fruibile gratuitamente dalla cittadinanza fino al 30 ottobre.

“Sguardi diversi – Arte e scienza tra passato e futuro” è il titolo dell’iniziativa, presentata questa mattina in Municipio, che rappresenta una prima concretizzazione della collaborazione avviata dal Comune nel 2021 con la rinomata accademia milanese e che mira a promuovere e far conoscere opere d’arte contemporanea.

Il progetto si compone di una mostra personale dello scultore saronnese Ale Guzzetti, docente di “Nuove tecnologie per l’arte” proprio presso l’Accademia di Brera, le cui sculture sono state esposte in fondazioni e musei di tutto il mondo, tra cui il Corning Museum of Glass di News York e il Musée des Beaux-Arts a Tournai (Belgio).

"Sguardi Diversi". A Saronno un progetto culturale in collaborazione con l’Accademia di Brera

In foto, la vicesindaco Laura Succi, l’artista Ale Guzzetti e il sindaco Augusto Airoldi

La mostra si propone di ampliare l’arte contemporanea ad ambiti scientifici e culturali, come l’antropologia, la robotica, l’intelligenza artificiale. Sarà allestita dal 1° al 30 ottobre in tre spazi espositivi: la sala Nevera di Casa Morandi, che ospiterà la sezione “Quando i Robot incontrano gli Antichi Dei”, la Sala Teatro dello Spazio Ufo, che ospiterà “Il bosco delle Ninfe. Installazione con musiche originali di Bruno De Franceschi” e la Galleria Il Chiostro Arte Contemporanea, che ospiterà “Hopeful Monsters. Sculture sonore 1982-2002”.

"Sguardi Diversi". A Saronno un progetto culturale in collaborazione con l’Accademia di Brera

In foto, l’artista saronnese Ale Guzzetti

Le sculture di Guzzetti interagiranno con lo spettatore e l’ambiente circostante e si presteranno ad aprire un dibattito sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale e sulle sue implicazioni etiche, sociali e culturali. Il progetto non prevede infatti solo la mostra.

Ci sarà anche un ciclo di conferenze, a ingresso libero (il 6, 13, 19 e 27 ottobre) e tenute presso il Cinema Prealpi di Saronno, presentate da esperti fama internazionale: Ludovica Lumer e Semir Zeki terranno l’incontro “Arte e Cervello: una biografia della Neuroestetica”, Derrick de Kerckhove per la sociologia delle reti sarà il relatore di “Terreno, figure, principi e campi dell’arte occidentale dalla Grecia ad oggi”, Roberto Favaro terrà “La musica tra arti visive e architettura”, e infine Riccardo Notte e Ester Fuoco presenteranno “Ritual robot” e “Nuovi scenari per il teatro tecnologico”.

Infine è prevista anche una rassegna cinematografica a tema, organizzata in collaborazione con il Cinema Silvio Pellico e composta da quattro appuntamenti fissati mercoledì 28 settembre e martedì 4, 11 e 18 ottobre: i titoli scelti spazieranno dai classici alle proposte più recenti, per venire incontro ai gusti di tutti.

IL PROGRAMMA

Valentina Rizzo
rizzo_v@yahoo.it
Raccontiamo la provincia di Varese e le sue numerose comunità. Un giornale accessibile a tutti, finanziato dai suoi lettori. Abbonati anche tu a VareseNews per supportare il nostro lavoro.
Pubblicato il 14 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore