Quantcast

In stato confusionale per le vie di Origgio. Malata di Alzheimer riaccompagnata a casa dalla Polizia locale

Tramite una serie di telefonate ai Comandi di Polizia locale dei Comuni limitrofi, gli agenti sono riusciti a risalire all'identità della donna

origgio generico

Ha vagato per le vie di Origgio in stato confusionale per alcune ore, fino a quando è stata notata e soccorsa dalla Polizia locale del paese. Così una donna di 85 anni è stata riaccompagnata a casa grazie all’intervento degli agenti della Locale origgese, che in collaborazione con i colleghi di Garbagnate Milanese, sono riusciti a risalire all’identità della donna, priva di documenti al momento del fermo e affetta dal morbo di Alzheimer.

Il fatto è successo nel pomeriggio di sabato 16 luglio, in occasione della Notte Bianca organizzata dal Comune. Tramite una serie di telefonate ai Comandi di Polizia locale dei Comuni limitrofi, gli agenti sono riusciti a risalire all’identità della donna, residente con la famiglia ad Origgio, ma trasferitasi lì da poco dal Comune di Garbagnate Milanese. Contattati i figli, la donna è stata quindi riaccompagnata a casa.

Un episodio simile era successo lo scorso giugno, quando gli agenti erano riusciti a risalire all’identità di un uomo, anch’egli affetto da Alzheimer, che vagava in stato confusionale per il centro del paese, grazie ad un braccialetto anti smarrimento indossato dall’anziano, residente nel Comune di Lainate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore