Quantcast

La NBA chiama tre italiani: Paolo Banchero prima scelta assoluta

Il 19enne giocherà negli Orlando Magic. Draft positivo anche per Gabriele Procida (Detroit) e Matteo Spagnolo (Minnesota) chiamati al secondo giro

adam silver paolo banchero nba

Notte storica per la pallacanestro italiana: nel “draft” della NBA – il momento in cui le trenta squadre del massimo campionato al mondo scelgono i migliori giovani prospetti in circolazione – sono stati chiamati ben tre giocatori azzurri.

Uno di loro, Paolo Banchero, è addirittura la prima scelta assoluta: nato nel 2002, ha giocato un solo anno al college (nella prestigiosa Duke University) ed è stato chiamato dagli Orlando Magic. Banchero, origini liguri da parte di padre, è nato e cresciuto negli USA ma ha fino a ora dichiarato di voler giocare con la Nazionale italiana. L’ala grande (2,08 m) negli ultimi giorni sembrava destinata alla chiamata numero 3, ma al draft Orlando lo ha preso per primo, davanti agli altri due “predestinati” Chat Holmgren (Oklahoma) e Jabari Smith (Houston). Foto in alto: il commissioner Adam Silver con Paolo Banchero (nba.com)

Gli altri due azzurri sono Gabriele Procida e Matteo Spagnolo, talenti che da anni sono attesi “al piano di sopra”. Procida, nato a Como nel 2002, è cresciuto a Cantù e nell’ultima stagione ha giocato nella Fortitudo Bologna: lo hanno scelto i Detroit Pistons con il numero 36 (sesto del “secondo giro”). Potrebbe andare subito negli USA ma su di lui c’è interesse di alcune squadre di Eurolega.

Spagnolo è invece di Brindisi, è più giovane (2003, anche se nato a gennaio) ed è cresciuto nella Stella Azzurra di Roma dove è stato notato dal Real Madrid. La “Casa Blanca” lo ha così acquistato alcuni anni fa ma nella stagione appena conclusa ha giocato in prestito alla Vanoli Cremona. Al draft è stato convocato dai Minnesota Timberwolves al numero 50. Curiosamente sia Procida sia Spagnolo sono retrocessi in A2 con i loro club (ovviamente per problemi e mancanze non dovute ai due giovani azzurri).

Banchero è il secondo cestista di nazionalità italiana a essere stato chiamato al numero uno assoluto NBA: l’unico precedente è rappresentato da Andrea Bargnani, voluto dai Toronto Raptors nel 2008. La carriera del “Mago” romano, pur condita da ottime statistiche specie nei primi anni, non è poi decollata come si prevedeva; l’unico azzurro a vincere un campionato NBA è stato invece Marco Belinelli. Nell’ultima edizione del campionato l’Italia è stata rappresentata dal solo Danilo Gallinari ad Atlanta, ormai un veterano della Lega.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 24 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore