Quantcast

Giornata mondiale della sclerosi multipla, il video dall’Asst Rhodense che spiega sintomi e percorsi da seguire

In occasione della ricorrenza i medici Marco Ronzoni e Caterina Barrilà del Centro Sclerosi Multipla dell’Asst Rhodense in un video spiegano quali sono i primi segnali della malattia e a chi rivolgersi quando si presentano

Generico 30 May 2022

Il 30 maggio è stata celebrata la Giornata mondiale contro la sclerosi multipla, malattia neurodegenerativa del sistema nervoso centrale. È una patologia autoimmune, in quanto è determinata da una reazione anomala delle difese immunitarie che infiammano la mielina del sistema nervoso centrale e in Italia sono circa 130mila le persone affette; l’età d’esordio è generalmente è tra i 20 e i 40 anni di cui la maggioranza donne.

In occasione della ricorrenza i medici Marco Ronzoni Caterina Barrilà del Centro Sclerosi Multipla dell’Asst Rhodense in un video spiegano quali sono i primi segnali della malattia e a chi rivolgersi quando si presentano.  

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ASST Rhodense (@asst_rhodense)

I sintomi della sclerosi multipla sono molteplici, in relazione alla zona del sistema nervoso in cui si determina l’infiammazione autoimmune: vi possono essere sintomi motori, sensitivi, visivi, di coordinazione, disequilibrio. Quando compare una sintomatologia neurologica suggestiva per sclerosi multipla è fondamentale effettuare precocemente accertamenti diagnostici mirati ed instaurare, in tempi rapidi, una terapia antiinfiammatoria. 

Negli ultimi decenni sono diventati disponibili numerosi trattamenti immunomodulanti che si sono dimostrati in grado di controllare il processo infiammatorio della malattia e di prevenire i peggioramenti clinici, ritardando l’eventuale comparsa di deficit neurologici. Grazie ai trattamenti ora disponibili e ai progressi della ricerca, le persone con sclerosi multipla possono ora conservare una buona qualità di vita con un’aspettativa non distante da chi non riceve questa diagnosi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore