Quantcast

Campo nomadi in via Mazzini a Garbagnate Milanese, incontro con Prefetto e Aler per lo spostamento

Nei progetti del Comune di Garbagnate Milanese e di Aler, in quella zona, c’è la creazione di un progetto di housing sociale destinato in particolare ai giovani. Dove, come e quando sarà spostato verrà comunicato in un secondo momento

Varie

Nella mattinata di martedì 24 maggio, il sindaco di Garbagnate Milanese Daniele Davide Barletta si è recato in Prefettura a Milano per incontrare il Prefetto di Milano Renato Saccone ed i vertici di ALER, sul tema dello spostamento degli abusivi di via Mazzini.

In quell’area da tempo c’è infatti una piazzola di proprietà di Aler, posta lungo il canale Villoresi, occupata da diverse famiglie di origine rom che hanno creato un vero e proprio campo nomadi.

Nei progetti del Comune di Garbagnate Milanese e di Aler, in quella zona, c’è la creazione di un progetto di housing sociale destinato in particolare ai giovani che andrebbe a riqualificare l’intero comparto urbano. Sul piatto rimane il tema dello spostamento degli “abusivi”.

«Il progetto – ha comunicato il Comune di Garbagnate Milanese -, ha avuto un ulteriore impulso: in particolare, è stato stabilito come dovrà avvenire lo spostamento stesso. L’intera operazione è conseguenza dell’approvazione del P.G.T., che permette, tra l’altro, di proseguire nello sviluppo dell’area di proprietà di Aler in via Mazzini, dove è prevista la realizzazione anche di nuova edilizia residenziale pubblica». Non è stato spiegato nel dettaglio quando e come avverrà questo spostamento nè, soprattutto, dove verranno spostati.

Tra le ipotesi fatte in passato, quella di offrire ad alcuni sistemazioni in case Aler, in base alle graduatorie elaborate dall’Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale, mentre per altri era stata avanzata l’idea (mai formalizzata ufficialmente) di spostare l’insediamento più in là, in via Trattati di Roma, vicino al confine con i Comuni di Lainate e Caronno Pertusella, frazione di Bariola, ipotesi avversata da residenti e comitati dei due paesi limitrofi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore