Quantcast

Al “Repax Day” di Saronno spazio anche al basket

Una giornata organizzata dalla Polisportiva Repax, che dal 1994 si occupa di sport in oratorio, all'insegna delle attività sportive, in particolare per i ragazzi e le famiglie del quartiere ma non solo

Varie

Si terrà il 29 maggio all’Oratorio Regina Pacis la prima edizione del Repax Day, una giornata organizzata dalla Polisportiva Repax, che dal 1994 si occupa di sport in oratorio, all’insegna delle attività sportive, in particolare per i ragazzi e le famiglie del quartiere ma non solo. Scopo dell’evento è quello di ritrovarsi dopo tanto tempo e porre le basi per la prossima stagione, per la quale il gruppo dirigente della Repax sta lavorando a qualche novità, in modo da venire incontro alle esigenze che sono state intercettate nel corso di quest’anno.

«La nostra è una realtà sportiva che crede molto agli aspetti sociali», spiega Alessandro Galli, da fine dicembre presidente della Repax, «per questo riteniamo molto importante che oltre alle normali attività legate alle squadre ci siano, nel corso dell’anno, momenti in cui ci ritroviamo con i tesserati, le loro famiglie, i simpatizzanti e i tanti amici che hanno fatto parte della storia della nostra piccola società, che ormai viaggia verso i 30 anni attività e che ha saputo coinvolgere nel tempo tanti ragazzi e ragazze. Oggi i loro figli sono nostri giocatori e animatori, e questo è un bel segnale di continuità che ci fa guardare al futuro con fiducia. Appena abbiamo potuto, dato che i due anni di Covid ci hanno impedito di tenere la tradizionale tombolata dell’Epifania, abbiamo deciso di organizzare questo momento, che crediamo possa diventare un appuntamento utile anche a pianificare meglio le nostre attività».

Nel corso della giornata, infatti, verranno raccolte delle pre-iscrizioni per le attività del prossimo anno, in modo da capire in quali ambiti la Repax debba provare a crescere per venire incontro alle esigenze di giovani e famiglie. «Per la prossima stagione vorremmo avere una squadra di calcio a 7 CSI in più, tendenzialmente per i ragazzi delle medie o del biennio delle superiori, e stiamo lavorando alla possibilità di avviare una squadra di basket giovanile a seguito delle richieste pervenuteci», prosegue Galli. «Per questo invitiamo chi fosse interessato a passare al Repax Day e lasciare il proprio nome. Un invito che vale anche per chi, come volontario, volesse fare l’allenatore o il dirigente».

Non solo calcio, perché la Polisportiva Repax sta lavorando per una proposta dedicata al basket che possa interessare i ragazzi delle scuole superiori. Un’idea non certo nuova per l’oratorio del quartiere Regina Pacis, perché già in passato ci sono state delle squadre di basket: la Ceres – che molti Over 50 ancora ricordano – e una Repax nata proprio nei primi anni di attività della Polisportiva, a cavallo tra gli Anni ’90 e l’inizio dei Duemila, quando esisteva anche una squadra di pallavolo. Oggi è una proposta che nasce – come spesso capitato in passato – da un’esigenza emersa tra i ragazzi dell’oratorio: «L’idea di proporre una squadra di basket per la prossima stagione parte da una richiesta che ci è arrivata dalla mamma di un giovanissimo – spiega il presidente della Repax, Alessandro Galli – che ci ha segnalato come suo figlio e alcuni altri ragazzi si trovassero spesso a giocare e avessero manifestato l’intenzione d’iscriversi a un campionato. Abbiamo quindi pensato di metterci a disposizione provando a organizzare una squadra per i ragazzi delle superiori. Contiamo di farcela e abbiamo già individuato dei responsabili, anche se siamo ovviamente aperti a chiunque voglia darci una mano e si senta in linea con il nostro impianto valoriale di realtà sociale, che invitiamo a contattarci all’indirizzo polisportivarepax@outlook.com». Sarà quindi possibile pre-iscriversi alla squadra di basket della Repax dedicata alle superiori nel corso del Repax Day di domenica 29 maggio alla Regina Pacis.

La giornata sarà comunque incentrata su momenti comunitari, al di là degli aspetti specificatamente sportivi. Si partirà con la messa delle 10.30 animata dai ragazzi della Repax per poi spostarsi in oratorio per un aperitivo offerto a tutti. Quindi ci sarà il pranzo (prenotazioni obbligatorie allo 347 532 3347 entro giovedì 26 maggio) seguito, a partire dalle 14.30 circa, da un pomeriggio di giochi per i più piccoli. Chiuderà la giornata una partita di calcio a 7 mista tra vecchie glorie e giocatori attualmente in rosa, trait-d’union tra passato e futuro.

L’invito a partecipare al Repax Day è aperto a tutta la cittadinanza.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore