Quantcast

Fino al 29 maggio a Saronno una mostra dedicata a Rita da Cascia

L'iniziativa è organizzata da Rete Rosa Onlus, ente che gestisce il Centro Territoriale Antiviolenza. Appuntamento in Sala Nevera, in viale Santuario

Generica 2020

Dal 22 al 29 maggio 2022 Associazione Rete Rosa di Saronno, ente che gestisce il Centro Territoriale Antiviolenza, organizza una mostra  dedicata ad una figura femminile definita nella tradizione popolare “la Santa delle cause impossibili”.

Rete Rosa sente questa beata particolarmente vicina poiché, per le vicende personali e familiari che travagliarono la sua vita, è da sempre considerata “protettrice delle donne malmaritate”, affine nella sofferenza a molte delle donne che si rivolgono al Centro Antiviolenza di Saronno e del Saronnese alla ricerca di una via di salvezza dalla violenza.

La mostra prende spunto creativo dalla figura di Santa Rita, fulgido esempio di quanto la lotta alla violenza di genere abbia origini antiche, come testimoniano ampiamente i numerosi ex voto offerti dalle donne malmaritate alla Santa, che aveva esaudito le loro invocazioni di liberazione.

L’artista Grazia Giani propone un percorso immersivo attraverso dipinti, invocazioni, ex-voto, abiti-scultura e altro ancora, che esplora le diverse sfaccettature della vita di Santa Rita e il suo essere donna, accompagnato dai canti antichi appartenenti alla musica popolare delle malmaritate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore