Quantcast

30 anni fa morì il Cardinal Giovanni Colombo, arcivescovo di Milano nato e cresciuto a Caronno Pertusella

Fu arcivescovo di Milano dal 1960 al 1979. Il padre, Enrico, era capo-officina in uno dei pochi stabilimenti del paese, mentre la madre, Luigia Millefanti, esercitava il lavoro di camiciaia e di ricamatrice

Varie

Trenta anni fa, il 20 maggio 1992, nel Seminario di Corso Venezia a Milano, da lui fatto restaurare, morì il Cardinal Giovanni Colombo, arcivescovo di Milano dal 1960 al 1979.

Giovanni Umberto Colombo nacque a Caronno Pertusella il 6 dicembre 1902 nella casa di via Saronno 7, nel rione oggi chiamato di San Grato. Era il sesto di sette figli e fu battezzato due giorni dopo la nascita (8 dicembre) nella chiesa parrocchiale di Santa Margherita.

Il padre, Enrico, era capo-officina in uno dei pochi stabilimenti del paese, mentre la madre, Luigia Millefanti, esercitava il lavoro di camiciaia e di ricamatrice. Giovanni cominciò a distinguersi per la sua intelligenza già nelle prime classi elementari, che frequentò nella scuola comunale, retta dalle suore dell’Immacolata Concezione di Ivrea. Rimase sempre legato alla sua maestra Suor Maria Michele Carando, che giudicò sempre «un’educatrice eccezionale».

Fu ordinato sacerdote in Duomo dal card. Eugenio Tosi il 29 maggio 1926. Subito dopo l’ordinazione sacerdotale si laureò in teologia (1926) e iniziò a frequentare l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove si laureò in lettere nel 1932. Nel 1939 il cardinale Schuster lo nominò rettore del Liceo Classico del Seminario nella nuova sede di Venegono inferiore. Nel 1953 lo stesso arcivescovo lo nominò Rettore Maggiore dei seminari milanesi.

Nominato da Giovanni XXIII ausiliare dell’arcivescovo di Milano, ricevette la consacrazione episcopale in S. Ambrogio il 7 dicembre 1960 dal card. Giovanni Battista Montini (Papa Paolo VI) che poi lo ordinò cardinale il 25 febbraio 1965. Fu Arcivescovo di Milano in un periodo complesso, caratterizzato dalle vicende drammatiche del cosiddetto Sessantotto e del terrorismo. Colombo fu tra i primi ad accorrere presso la Banca dell’Agricoltura in Piazza Fontana, dove si trova il Palazzo Arcivescovile, dopo l’esplosione della bomba che iniziò la stagione del terrorismo italiano (12 dicembre 1969). Su suo impulso furono riorganizzate la Diocesi nelle attuali Zone Pastorali e nei Decanati e istituiti il Consiglio Presbiterale Diocesano (1969) e il Consiglio Pastorale Diocesano (1973).

Partecipò ai conclavi per l’elezione di Giovanni Paolo I (agosto 1978) e Giovanni Paolo II (ottobre 1978). Quest’ultimo il 29 dicembre 1979 accolse le sue dimissioni per motivi di età e di salute.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore