Quantcast

Cerca di rivendere una bici rubata a scuola. Denunciato un 14enne di Seregno

L'indagine dei carabinieri ha avuto inizio dalla denuncia presentata dal padre del giovane al quale era stato rubato il velocipede

Generica 2020

Ha cercato di rivendere a 350 euro sulla pagina e-commerce di Facebook una bicicletta che aveva precedentemente rubato dalla rastrelliera di un liceo di Meda, in provincia di Monza Brianza. Così un 14enne di Seregno nei giorni scorsi è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione.

L’indagine dei carabinieri ha avuto inizio dalla denuncia presentata dal padre del giovane al quale era stata rubata la bicicletta, mentre il ragazzo si trovava a scuola. Al termine dell’esposizione dei fatti l’uomo aveva spiegato di aver notato una bicicletta pressoché identica a quella rubata, in vendita su Facebook.

I carabinieri hanno quindi contattato il venditore e, concordato l’acquisto, è stato fissato un incontro presso l’Esselunga di Lissone. Si sono quindi presentati in borghese all’appuntamento e si sono avvicinati al giovane adolescente intenzionato a rivendere la bicicletta rubata. Accertata la reale corrispondenza del velocipede con quello che era stato precedentemente rubato, i militari hanno accompagnato in caserma il minorenne, già noto all’Arma per una precedente rapina.

Dopo la denuncia il giovane è stato riaffidato alle cure dei genitori, mentre la bicicletta rubata è stata restituita al legittimo proprietario.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore