Quantcast

DUC e Dehors: per Confcommercio Ascom Saronno serve una marcia in più

L'associazione di categoria interviene su due temi "caldi" in città relativi alla situazione del commercio e chiede anche il potenziamento dell’ufficio SUAP

Varie

Confcommercio Ascom Saronno pone alcuni chiarimenti su due temi che ultimamente stanno interessando la città: il Distretto del Commercio di Saronno e i Dehors.

«A seguito di diverse richieste di informazioni da parte di associati sull’operatività del DUC, vogliamo precisare che abbiamo sollecitato all’amministrazione sulla necessità di attuare, nel più breve tempo possibile, la revisione dello Statuto prevedendo alcune modifiche che permetteranno di sfruttare al meglio il Distretto in tutte le potenzialità che può offrire. Ciò permetterà di riprendere la regolare attività del Distretto stesso. Va ricordato che, ad oggi, le cariche sociali del DUC sono decadute così come prevede lo Statuto ed eventuali progetti ed iniziative dovrebbero essere programmate dopo l’elezione del nuovo consiglio cirettivo», commentano i vertici di Confcommercio Ascom Saronno.

«Inoltre, come si è appreso dalla stampa, l’amministrazione comunale ha snellito l’iter burocratico per il rinnovo delle concessioni dei dehors e Confcommercio Ascom Saronno esprime soddisfazione poiché, grazie alle nostre segnalazioni di criticità o palesi contraddizioni nel vigente regolamento, queste hanno trovato accoglimento e i pubblici esercizi (grazie al supporto operativo dell’Associazione in coordinamento con gli uffici comunali) hanno potuto presentare la documentazione per i loro Dehors – prosegue la nota -. Restiamo, comunque in attesa di incontrarci con il Comune per una revisione del Regolamento ormai obsoleto e macchinoso. E nell’attesa di questo incontro, auspichiamo che l’amministrazione possa mostrare la dovuta elasticità per permettere alle attività del territorio di operare il più serenamente possibile. È innegabile che le deroghe concesse in passato dall’amministrazione hanno portato anche ad una rivitalizzazione della città oltre che un aiuto ai nostri associati».

«Siamo fiduciosi in un riscontro a stretto giro da parte dell’amministrazione comunale per definire questi due argomenti. È importante avere una città viva che offra iniziative di intrattenimento e socializzazione per tutti i fruitori del nostro territorio; ed è altrettanto importante agevolare i commercianti nello snellire le pratiche burocratiche e ridurre i tempi di procedure autorizzative – chiosa Confcommercio Ascom Saronno -. Infine, accogliendo le segnalazioni di diversi nostri associati, Confcommercio Ascom Saronno auspica che, quanto prima, l’amministrazione comunale prenda in considerazione il potenziamento dell’ufficio SUAP (Commercio) che al momento è in evidente stato di difficoltà per la carenza di personale addetto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore