Quantcast

Ai domiciliari a Seregno, continua a spacciare ketamina dalla cassetta della Posta

Un brianzolo arrestato lo scorso gennaio non è sfuggito ai carabinieri che lo hanno portato in carcere

Varie

Era stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Seregno a gennaio, quando fu colto in flagranza di reato mentre preparava cospicue dosi di ketamina, potente anestetico a uso principalmente veterinario (impiegato anche nella guerra del Vietnam dai militari statunitensi per tenersi svegli a lungo) e oggi assunto dai tossicodipendenti che ne ricercano i suoi pericolosissimi effetti dissociativi e allucinogeni.

Dopo l’arresto, l’uomo, un 28enne di Seregno, celibe, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e invasione di terreni o edifici, era stato sottoposto agli arresti domiciliari con il conseguente obbligo di non poter frequentare estranei alla sua cerchia familiare.

Ma qualche giorno fa, i militari dell’Arma, che già da qualche giorno avevano cominciato a insospettirsi per via dell’andirivieni attorno alla sua abitazione, hanno effettuato un controllo più approfondito a casa dell’uomo.

Quando i militari hanno bussato alla porta, il 28enne ha prima ritardato l’apertura e poi, una volta aperto ha mostrato evidente preoccupazione. I due carabinieri, gli stessi che tra l’altro lo avevano arrestato a gennaio, hanno subito notato in casa il forte odore dello stupefacente, ma alla richiesta di spiegazioni, l’uomo rispondeva che non aveva nulla da nascondere e che stava “rigando dritto”.

Gli operanti hanno quindi approfondito il controllo e, dopo aver trovato alcuni grammi di ketamina, un bilancino di precisione e svariati telefoni cellulari, all’esterno, nella cassetta delle lettere, hanno trovato 50 euro in contanti, verosimilmente lasciati poco prima da qualche acquirente. Il 28enne è stato quindi nuovamente denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e accompagnato nella casa circondariale di Monza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore