Quantcast

Cascina Paiosa candidata per ospitare un centro di aggregazione giovanile

Si tratta del progetto redatto da quattro enti del territorio, in partnership con il Comune di Saronno, candidato al bando "Spazi aggregativi di prossimità 2022". L'idea è ottenere fondi per la costituzione di un centro dedicato ad adolescenti dagli 11 ai 17 anni

Tu@ Saronno su Cascina Paiosa: "Un intervento in stato di abbandono da far ripartire"

È la costituzione di un centro di aggregazione giovanile per adolescente dagli 11 ai 17 anni il progetto candidato a Saronno a portare nuova vita a Cascina della Vigna. L’immobile, noto anche come Cascina Paiosa, è di proprietà comunale ed è situato in una zona periferica di Saronno, in via Trento ad angolo con via Togliatti. Venne realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, ma ad oggi di fatto, è sfitto e non è mai stato utilizzato.

Una cordata di enti del terzo settore, che vede come capofila la Cooperativa sociale Dandelion, in partnership con il Comune di Saronno e in collaborazione con l’associazione no profit Il Sole Onlus, Villaggio SOS Saronno e l’associazione Polo di Psicologia hanno infatti partecipato al bando “Spazi aggregativi di prossimità 2022” dell’impresa sociale “Con i Bambini”, che ha messo a disposizione complessivamente 20 milioni di euro per il finanziamento di progetti che offrano opportunità formative e socializzanti, anche in un’ottica di prevenzione del disagio giovanile.

I fondi sono quelli del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, accordo di partnership pubblico – privato istituito nel 2016 tra fondazioni di origine bancaria e il Governo centrale, dotato di budget complessivo di oltre 600 milioni di euro, messi a disposizione dalle Fondazioni. Il fondo è destinato “al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori”.

Il bando in questione, scaduto lo scorso 21 aprile, è rivolto ad Enti del Terzo Settore, in partnership con il Comune che ospita il progetto. Per le regione del nord ha una dotazione finanziaria complessiva di 7.780.000 di euro.

Il progetto su Cascina Paiosa

Il Comune di Saronno ha recentemente sottoscritto l’idea progettuale che vede come capofila la cooperativa Dandelion e che mira ad avere in concessione per un periodo di 10 anni la struttura comunale, per attivare al suo interno uno spazio aggregativo dedicato agli adolescenti. 

“L’idea del progetto nasce dal rispondere ad un bisogno fortemente sentito nel territorio del Saronnese, ovvero quello di rispondere ai bisogni e alle esigenze dei più giovani che manifestano difficoltà di adattamento, mancanza di spazi adatti a una socializzazione non formale, in un territorio che presenta sempre maggiori fenomeni di devianza giovanile, abbandono scolastico e fragilità socio-culturali e psicologiche di diverso tipo” si legge nel progetto.

In caso di ottenimento dei fondi, il progetto verrebbe finanziato per i primi quattro anni attraverso le risorse del bando e per gli altri sei anni di concessione attraverso azioni e iniziative attuate per garantire la sostenibilità economica del progetto, tra cui ci sono un orto sociale, alveari urbani, un bar all’interno della Cascina, percorsi di educazione ambientale e rent bike.

Tra le azioni che il progetto punta ad attivare all’interno del centro ci sono l’educativa di strada, percorsi di empowerment, di capacitazione personale, di orientamento e di accompagnamento educativo e workshop di vario genere (falegnameria, ceramica, legatoria, creazione di orti, sartoria). A questi si aggiungono percorsi di supporto psicologico, eventi e contenuti culturali (come podcast, concorsi fotografici, book club) e percorsi di educazione ambientale.

Avviata una nuova manifestazione di interesse

Dato il proprio assenso alla partnership in collaborazione con i quattro enti saronnesi (Coopertiva sociale Dandelion, Villaggio SOS, Il Sole Onlus e il Polo di Psicologia), il Comune di Saronno ha quindi avviato una nuova manifestazione di interesse per l’utilizzo dell’immobile. Nella delibera approvata dalla Giunta lo scorso 14 aprile, viene precisato che l’effettiva assegnazione di Cascina Paiosa alla cordata di cui è capofila la Cooperativa Dandelion, è vincolata all’ottenimento del finanziamento da parte del bando “Spazi Aggregativi di Prossimità 2020” e agli esiti della manifestazione di interesse.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore