Quantcast

A 100 anni dalla nascita, Saronno omaggia Pier Paolo Pasolini con una rassegna di eventi culturali 

Due mostre, una conferenza e una rassegna cinematografica per ricordare una figura controversa, quella di Pier Paolo Pasolini, scrittore, poeta, attore, regista e sceneggiatore, nato il 5 marzo 1922 e morto tragicamente nel novembre del 1975

Generica 2020

A Saronno un bouquet di eventi per commemorare la figura di Pier Paolo Pasolini, in occasione del 100° anniversario della sua nascita, ricorso lo scorso 5 marzo.

Gli eventi sono organizzati dal Comune di Saronno e sono stati presentati questa mattina in Municipio, alla presenza del sindaco Augusto Airoldi, della vicesindaco con delega alla Cultura Laura Succi, di Giuseppe Uboldi, presidente dell’associazione culturale “L’isola che non c’è” e di Vittorio Mastrorilli, direttore della società Mastercine sas, che a Saronno gestisce le sale cinematografiche Prealpi e Silvio Pellico.

Si parte quindi dal 12 aprile al 17 maggio con una rassegna cinematografica dei capolavori di Pasolini: cinque appuntamenti ad un prezzo ridotto (4 euro per gli adulti e 2 euro per gli under25) al Silvio Pellico e la proiezione gratuita al Prealpi di “Comizi d’amore” il 17 maggio, in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. «Abbiamo aderito con entusiasmo a questa proposta del Comune di Saronno – ha commentato Mastrorilli -. Il cinema è uno degli ambiti in cui si è espressa la poesia e l’arte di Pasolini. Abbiamo approfittato del fatto che la cineteca di Bologna proprio in occasione del centenario ha restaurato i suoi film, riportandoli quindi alla luce originale. Moltissimi sono stati restaurati addirittura in definizione 4k».

Il 21 aprile alle ore 20:45 al Cinema Silvio Pellico sarà proposta la conferenza “Pier Paolo Pasolini: profeta o reazionario?”, con la relazione del professor Giuseppe Uboldi dell’associazione culturale “L’isola che non c’è” e a seguire la proiezione del film del 1963 “La Ricotta”. «Per molti degli osservatori Pasolini ha spesso preso posizioni reazionarie – ha dichiarato Uboldi -. Nello stesso tempo è stato in grado di scuotere le coscienze di molti, intervenendo con coraggio sulle grandi contraddizioni della società di allora e affrontando temi complessi, dall’aborto, al divorzio alle contestazioni giovanile di quei tempi, tutti temi su cui lui si è esposto in prima persona».

A completare la proposta culturale del Comune in occasione dell’importante anniversario, due mostre in Villa Gianetti, che saranno inaugurate sabato 30 aprile alle ore 17:00. Si tratta di una rassegna fotografica di Vittorio La Verde esposta lungo la recinzione della villa comunale e di una rassegna di video, che saranno proiettati in loop all’interno della Sala del Bovindo. «Queste due iniziative descrivono dal punto visivo quello che è stata la persona di Pasolini – ha precisato la vicesindaco Succi -. Per quanto riguarda i video sarà possibile ascoltare alcune delle sue frasi e concetti più interessanti e celebri». Le mostre saranno visitabile con ingresso libero dal 30 aprile al 22 maggio.

«Abbiamo appena concluso il Festival della Poesia, che ha avuto un significativo riscontro da parte dei cittadini saronnesi – ha commentato il sindaco Airoldi -. Pasolini era un provocatore, una persona che con tutte le sue molteplici attività ti metteva di fronte all’impossibilità di non riflettere su certi temi. Questo percorso che proponiamo alla città è parte di un più ampio percorso culturale, ben descritto nel nostro programma elettorale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore